Nel Parco Naturale di Molentargius Saline in bici

Nel Parco Naturale di Molentargius Saline (CA) la nuova pista cuclabile, lunga tre chilometri, riqualifica l’area e protegge l’aviofauna locale

 

Parco Naturale di Molentargius Saline
Cantiere pista ciclabile nel Parco Naturale di Molentargius Saline

Nel Parco Naturale di Molentargius Saline (CA) ora sono disponibili tre chilometri di piste ciclabili, grazie a un intervento di riqualificazione della viabilità ciclabile, presente nel tratto Molentargius-Rollone a Quartu Sant’Elena, finanziato con fondi europei e condotti nel rispetto dei vincoli paesaggistico-ambientali.

In questo tratto del Parco – istituito nel 1999on l’obiettivo di tutelare e valorizzare un sito di interesse internazionale, quale luogo di sosta, svernamento e nidificazione di numerose specie di uccelli acquatici, tra cui i meravigliosi fenicotteri – era necessaria una recinzione che delimitasse, riqualificasse l’area ove già era presente una recinzione di base e al contempo mettesse in sicurezza la zona dal momento che dalla strada adiacente era possibile entrare agilmente nella riserva protetta.

Per la protezione di un tratto di 1.373 ml, è stata coinvolta Betafence, azienda specializzata nella delimitazione perimetrale secondo livelli di sicurezza diversi. Per questa tipologia di applicazione è stata scelta una soluzione di grande resistenza, di alta qualità e costi accessibili e soprattutto caratterizzata da un design lineare, a ridotto impatto visivo per non interferire con il paesaggio naturale: Nylofor 3D PRO.

Nylofor 3D PRO assicura alta rigidità, resistenza ed un buon livello di sicurezza grazie alle nervature di rinforzo orizzontali che caratterizzano il pannello. Di consuetudine il sistema viene posato con le punte dissuasive poste verso l’alto: in questo caso per proteggere maggiormente i volatili presenti, è stato deciso di posare i pannelli con punte rivolte verso il basso. Nylofor 3D PRO ha permesso di delimitare l’area con una recinzione di alta qualità e integrata nel contesto ambientale, proteggendo l’area da accessi indesiderati. L’esigenza di coniugare gli aspetti prestazionali con quelli estetici ha trovato risposta nella colorazione verde – lo standard per i prodotti Betafence, ideale per la mimetizzazione delle recinzioni in ambienti naturali.

Articoli correlati