Input your search keywords and press Enter.

Parco dell’Ofanto: cambiano le regole

É tempo di modifiche per la legge istitutiva del parco regionale del Fiume Ofanto, su proposta del consigliere della Regione Puglia Ruggiero Mennea. «Le variazioni che ho proposto alla legge sulla istituzione del parco naturale regionale Fiume Ofanto sono due: – spiega Mennea – una, quella all’art. 4, inserisce la provincia Bat, in luogo di quella di Bari, tra gli enti che controlleranno la gestione del parco naturale regionale Fiume Ofanto; l’altra, quella all’art. 14, include tra il personale adibito alla vigilanza del parco anche le guardie giurate ittiche, in virtù della loro esperienza e conoscenza del territorio, che deriva da anni di incessante attività di prevenzione, controllo e repressione diretta degli illeciti. In questo modo – precisa il consigliere – rafforziamo la qualità della sorveglianza senza costi aggiuntivi, visto che le guardie giurate ittiche sono composte da personale volontario. Ora il prossimo passo da fare nel più breve tempo possibile è la costituzione del consorzio che si occuperà della gestione del parco e quindi anche dell’applicazione della legge regionale n.37 del 2007».

Print Friendly, PDF & Email