Input your search keywords and press Enter.

Parchi: avviato coordinamento per una migliore tutela ambientale

La Puglia sta sperimentando un nuovo approccio alla pianificazione. Lo dimostra il contestuale iter di approvazione, da parte del governo regionale, del nuovo piano paesaggistico adeguato a due importantissimi parchi nazionali. Si è tenuta presso il ministero per la tutela dell’Ambiente del territorio e del mare, in tal senso, una proficua riunione che ha coinvolto i rappresentati dell’assessorato alla Qualità del Territorio della Regione Puglia, Parchi Nazionali del Gargano e dell’Alta Murgia, Settore Aree Protette della Direzione Generale per la Conservazione della natura del Ministero dell’Ambiente.

L’incontro, che rientra fra le attività previste dall’intesa sottoscritta tra il Ministero per i Beni e le Attività culturali, il Ministero dell’Ambiente e la Regione Puglia per l’elaborazione congiunta del piano paesaggistico regionale, è stata dedicata a definire concrete modalità di coordinamento fra tale piano e quelli dei parchi in itinere. Il coordinamento, in questo senso, è essenziale per semplificare e rendere più efficaci le norme di tutela e riqualificazione, anche in favore della trasparenza e certezza dei diritti e doveri dei cittadini. Sono obiettivi condivisi sia dall’Assessore alle Tutela dell’Ambiente della Regione Puglia, Angela Barbanente, sia dai Presidenti dei parchi.

L’esperienza pugliese è stata considerata dal Ministero dell’Ambiente un caso pilota da proporre come modello per un nuovo approccio di pianificazione territoriale integrata a livello nazionale.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *