Input your search keywords and press Enter.

Paesaggio, costituzione del Coordinamento Osservatori europei

La Convenzione Europea del Paesaggio riconosce l’importanza culturale, ambientale e sociale e storica del paesaggio. Essa definisce le politiche di tutela del territorio che gli stati membri si impegnano ad attuare. La Convenzione è stata sottoscritta dai 27 stati della Comunità europea e ratificata da 10, tra cui l’Italia.

Si è tenuto a Firenze un convegno internazionale, a 13 anni dall’entrata in vigore della Convenzione. L’incontro è stato curato da UNISCAPE (Rete delle 51 Università europee operanti nei campi della didattica e della ricerca per l’applicazione della Convenzione Europea del Paesaggio), in collaborazione con l’Università di Torino e il Politecnico di Torino, con il supporto della Regione Toscana, di RECEP-ENELC, CIVILSCAPE e del Centro Iteruniversitario di Scienze del Territorio.

La conoscenza, la salvaguardia e la valorizzazione dei paesaggi deve coinvolgere anche le popolazioni europee. Il convegno si è focalizzato sugli osservatori del paesaggio (istituzionali o libere associazioni) presenti in Europa: si tratta di realtà attive e propositive, che fanno dialogare cittadini ed istituzioni sui temi paesaggistici.

Si è ritenuto opportuno istituire un coordinamento degli osservatori del paesaggio europei. Il convegno ha avviato i lavori di costituzione degli osservatori; l’atto costitutivo sarà firmato entro il 2013. I lavori saranno coordinati dal Politecnico di Torino e dall’Università di Torino.

Nella foto (sopra), il presidente UNISCAPE Carlo Magnani firma la Carta di Firenze.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *