Paesaggi geologici della Puglia in mostra alla Regione

La mostra  fotografica curata da SIGEA Puglia e Photo Digital Puglia dal 30 gennaio al 1° marzo

 

La mostra fotografica “Paesaggi geologici della Puglia”, curata dalla SIGEA-APS in collaborazione con “Photo Digital Puglia” e promossa dal Consiglio regionale della Puglia, ha come obiettivo accrescere la consapevolezza della ricchezza e della bellezza del territorio regionale, affinché sia sempre più tutelato e salvaguardato.

L’esposizione, visitabile a Bari a partire da martedì 30 gennaio presso il Palazzo del Consiglio regionale della Puglia in Via Gentile 52, si compone di 30 scatti realizzati dai soci dell’Associazione Photo Digital Puglia, che intendono accompagnare il visitatore alla scoperta delle meraviglie geologiche del territorio, per stimolarne la sensibilità verso i danni che direttamente o indirettamente l’essere umano può causare all’ambiente e alla geodiversità.

Tante foto per ricostruire il nostro passato remoto

Alcuni luoghi della Puglia hanno in particolare la spettacolarità di saper raccontare, con la propria geodiversità, la storia dell’evoluzione geologica della Terra. In questo variegato contesto, alcuni luoghi presentano caratteri di rarità e unicità geologica che forniscono informazioni fondamentali per ricostruire la storia dell’evoluzione terrestre e, per questo, è importante garantirne la conoscenza, la tutela e la valorizzazione

La mostra resta nella sede del Consiglio regionale fino a venerdì 1 marzo 2024 ed è visitabile dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 18.00.
L’ingresso è libero e gratuito.
Per i gruppi superiori a 15 persone è consigliata la prenotazione inviando una mail all’indirizzo: infopoint@consiglio.puglia.it.
Le fotografie sono realizzate da: Pietro Amendolara, Domenico Belfiore, Rino Biccario, Francesco Paolo Binetti, Gianni Cipri, Cesare Pasquale Labate, Anna Lisi, Antonio Nitti, Matteo Pappadopoli, Rocco Pedone, Gianni Scagliola, Angelo Tedeschi, Michele Tedeschi, Antonella Taurino.

Articoli correlati