Orti condivisi , Bari Orto Brigante lancia il mercato di vicinato

Inaugurazione venerdì 19 giugno del progetto Orto Brigante, un mercatino a sostegno del piccolo commercio locale. Alla base del progetto ci sono l’attenzione al territorio e la partecipazione civica

Un mercatino che dà forza alle produzioni locali e al commercio di vicinanza, per valorizzare il territorio e allo stesso tempo conoscere le proprie radici puntando su forme di condivisione che promuovano sistemi di garanzia partecipata.  E’ questo il principio che ispira il laboratorio “Orto Brigante Michelina De Cesare”, il bel progetto ideato e realizzato da “Orto Domingo” e che verrà inaugurato venerdì 19 giugno, ore 16.30, in occasione della “Festa di Primavera” 2020, con il patrocinio gratuito del Municipio 2 del Comune di Bari.

Perché un mercato di vicinato

orto domingo bari
Venerdì 19 giugno alle ore 16,30, inaugurazione a Bari di Orto Brigante col suo mercatino di vicinato

Orto Brigante rappresenta un’ occasione concreta per dare supporto al piccolo commercio locale in questo momento di serissima difficoltà per la ripresa economica tutt’altro che scontata. L’intento è quello di dedicare spazio a un mercatino di vicinato in cui i produttori e piccoli commercianti potranno vendere alimenti, piante, piccoli utensili per il giardinaggio, e in cui sono promosse altre forme di scambio culturale.

«Orto Brigante aspira a collegare i produttori direttamente ai clienti locali, ma non solo – dice il Presidente dell’Associazione Parco Domingo Comunità Empatica e Sostenibile, Luca Ottomanelli –, è uno spazio di partecipazione che promuove il nostro sud e favorisce il commercio di vicinato, ma anche l’artigianato locale, che mira anche ad essere da stimolo al confronto, partendo da una riflessione profonda sulla storia della nostra terra. E riscrivere la storia restituendo onore ai briganti, nostri antenati, che hanno combattuto per la libertà, è un debito morale che possiamo iniziare a restituire intitolando il laboratorio e il luogo a questa donna straordinaria, una delle poche donne “capo” della resistenza, e simbolo per coloro che lottano per la propria terra, per le proprie tradizioni, cultura e ideali» – conclude Ottomanelli. L’orto infatti è dedicato a Michelina De Cesare, la brigantessa di origine campana che divenne uno dei nomi di spicco nella resistenza nel sud al neonato Regno d’Italia  e che venne uccisa dalle Forze regolari il 1868.

Condivisione degli spazi, un vasto progetto

Orto Domingo (nella foto) mette a disposizione dei cittadini i suoi spazi per attività condivise

Attraverso il laboratorio “Orto Brigante Michelina De Cesare”, infatti, Orto Domingo conferma ancora una volta la volontà di dare vigore ad un progetto che si pone come  servizio alla comunità cittadina, in cui il benessere degli individui e dei sistemi viventi,  la salvaguardia degli ecosistemi,  la giustizia e  la responsabilità di gestione e sviluppo, si pongono come principi etici interconnessi  in grado di valorizzare visioni differenti, soluzioni inedite e innovative.

Le attività si svolgono all’interno di Orto Domingo, che nato qualche anni fa all’interno della rete ecologica del Piano urbanistico generale della città di Bari ha praticamente raddoppiato il patrimonio iniziale di circa cinquanta alberi di ulivo noci e mandorle.

Orto Brigante è il quarto laboratorio ideato da Orto Domingo, che insieme a Orto Giraffa (sostegno alla pratica e la diffusione della comunicazione non violenta), Orto della Lentezza (un percorso di sperimentazione innovativa destinata ai bambini ed alle bambine) e Orto dei Miracoli (che accoglie differenti provenienze religiose e filosofiche), mira a leggere in profondità i bisogni del nostro territorio attraverso progetti concreti che promuovono la partecipazione civica.

L’inaugurazione

Il pomeriggio di venerdì 19 giugno sarà animato dagli amici di Terra Battuta e dell’Associazione Radici Attive, con danze popolari e pizzica salentina con una performance della ballerina internazionale Veronica Calati, e musica della terra di Puglia narrate dal gruppo musicale Folkemigra. In questa occasione l’associazione Terramare donerà una scultura raffigurante  la capo brigante Michelina De Cesare a Orto Domingo, che a sua volta la donerà all’Amministrazione comunale di Bari.

Alla realizzazione  dell’iniziativa hanno dato il lori sostegno le associazioni Ricreazione, WWF, Sephora, Green World Food Garden, Ballerio, Alzheimer, Nord-Sud, Casa Mandela, e la Cooperativa San Francesco – Centro anti-violenza di Bari.

Articoli correlati