Input your search keywords and press Enter.

Ora anche il maso diventa CasaClima

Il marchio CasaClima certifica che il maso Sandwiesenhof risponde ai criteri di ecosostenibilità e risparmio energetico

C’è un altro modo di pensare al maso, e passa dal suo riconoscimento come CasaClima. A Gargazzone, nel cuore delle Alpi altoatesine, da qualche mese il maso frutticolo Sandwiesenhof si fregia della prestigiosa targhetta che lo qualifica primo agriturismo d’Italia CasaClima. Il marchio di certificazione energetica, ormai leader in Europa, è presto spiegato: la costruzione che riceve il certificato CasaClima ha la sicurezza che un ente terzo ha eseguito i controlli necessari per classificarla secondo i criteri di consumo energetico, comfort ed ecologia. I parametri da rispettare sono severi, così come alto è l’obiettivo di CasaClima; coniugare risparmio, benessere abitativo e  sostenibilità. Tra i requisiti necessari per ottenere la certificazione c’è l’utilizzo di energie rinnovabili; nel caso del Sandwiesenhof, infatti, sono in funzione un impianto geotermico e fotovoltaico, che rendono il maso energeticamente indipendente.

Il maso Gallo Rosso frutticolo Sandwiesenhof ospita anche due appartamenti certificati come “Casa Clima A Gold”

Il maso Gallo Rosso frutticolo Sandwiesenhof, peraltro, ha dalla sua anche un’architettura innovativa: solo due appartamenti costruiti secondo i criteri di bioedilizia, certificati come “Casa Clima A Gold”, la categoria che risponde al consumo di energia più basso in assoluto, il massimo in termini di risparmio energetico e eco-compatibilità.

Sandwiesenhof fa parte dell’associazione altoatesina Gallo Rosso; nata nel 1999 con l’obiettivo di promuovere le aziende agrituristiche che offrono alloggio al maso, attualmente Gallo Rosso riunisce più di 1550 autentici masi distinti in 11 specializzazioni (masi per famiglie, per appassionati di cavalli, per escursionisti, masi storici, con coltivazione biologica, masi per persone allergiche, masi “benessere”, masi di alta montagna, masi per diversamente abili, masi vinicoli e masi per ciclisti). A queste ora si aggiunge la dodicesima specializzazione, i masi CasaClima.

Tra le caratteristiche di ecosostenibilità del maso, c'è anche la colazione composta da almeno 10 prodotti diversi provenienti dall'orto

L’ecosostenibilità di un maso si concretizza in tante e importanti caratteristiche; per esempio differenziare la raccolta dei rifiuti, garantire che le emissioni di CO2 della struttura siano al di sotto dei 20 kg per mq all’anno, evitare gli sprechi energetici attraverso un controllo costante di umidità, temperatura delle stanze e luce solare ottimizzata. Così come i materiali di costruzione, oltre a essere naturali, devono provenire dal territorio; e la colazione offerta agli ospiti deve contenere un buffet con almeno 10 prodotti diversi provenienti dall’orto, nel quale devono essere presenti verdure di stagione coltivate in modo biologico. Un percorso tutto “verde”, parola di CasaClima.

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *