Input your search keywords and press Enter.

Operazioni della Guardia di Finanza di Brindisi (vedi il filmato)

Un’area di 200mq adibita a discarica abusiva è stata sequestrata dalla Guardia di Finanza della Sezione operativa navale di Brindisi, nel corso di un’operazione a conclusione di indagini in materia di tutela dell’ambiente.  Sul sito, nei pressi del litorale nord della costa brindisina, sono state rinvenute e sequestrate parti di ricambio di autovetture ed eternit per un totale di 20.000kg di rifiuti speciali pericolosi.

Ulteriori ndagini eseguite dopo il ritrovamento della discarica, hanno consentito, poi, di individuare un deposito temporaneo non regolamentare, di 100mq circa, dove erano stoccati altri 2.000kg di materiale.  L’autocarrozzeria è stata sequestrata per violazione della normativa ambientale. Al rappresentante legale della ditta, denunciato all’Autorità Giudiziaria, sono state inflitte sanzioni amministrative per un importo pari a 50mila euro per violazione della vigente normativa in materia.

Sempre a tutela dell’ambiente e al fine di prevenire l’inquinamento in ambito portuale, è stato rimosso e avviato alla distruzione un peschereccio ormeggiato presso il canale cosiddetto “Fiume Piccolo” nel porto di Brindisi. Il natante, sequestrato nel 2009, nel trascorso mese di gennaio ha subito un incendio a bordo.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *