Input your search keywords and press Enter.

Operazione della Guardia di Finanza di Taranto

La tutela del patrimonio culturale, artistico e architettonico è stato l’obiettivo dell’azione del Comando della Guardia di Finanza di Taranto per il contrasto dei traffici illeciti di reperti archeologici. Sono stati, infatti, posti sotto sequestro numerosi reperti archeologici illecitamente detenuti da un noto professionista di Manduria in provincia di Taranto. Si tratta di oggetti di vario genere, fra i quali vasi, anfore, cocci e monete di differenti epoche.

L’operazione è scaturita da un’attività investigativa dei militari finalizzata alla tutela dei beni di carattere artistico, architettonico e storico nel territorio messapico e più in generale nazionale.

I beni ritrovati saranno sottoposti ad un’accurata perizia da parte degli esperti della Soprintendenza dei beni archeologico di Taranto per poterli datare.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *