Input your search keywords and press Enter.

Olivinarte: al Parco Naturale delle Dune costiere

Nulla di più invitante per combattere il caldo, due appuntamenti al calar del sole. Nella natura pugliese poco distante dai centri cittadini. Il primo nasce dall’incontro della musica popolare salentina con la cultura dell’olio e degli olivi secolari: Olivinarte è l’evento culturale inserito questa settimana nel programma del Parco Naturale delle Dune Costiere. Si trova tra Torre Canne a Torre San Leonardo (nel brindisino) e fino al prossimo mese ha in programma ben altre diverse iniziative (segnaliamo ad esempio il 10 settembre “Dialogando nel Parco” , viaggio tra misteri, culti orientali e riti segreti nel villaggio rupestre della Lama del Trappeto e ogni domenica “Ipogea”, alla scoperta degli antichi frantoi ipogei). L’orario per Olivinarte è decisamente suggestivo, l’invito, infatti, è al calar del sole nella giornata di sabato 27 agosto, immersi negli olivi monumentali della Masseria Giummetta – vicino al dolmen di Montalbano –  lungo la via Traiana. Raggiungibile dalla super strada che collega Ostuni a Fasano. Una serata pensata per regalare la possibilità di farsi travolgere dalla bellezza del paesaggio agrario di questa piana ricca di ulivi che non mancherà di emozionare con le immagini, i suoni e i colori. In più le note dei musicisti degli Sciamaballà risuoneranno alla luce del tramonto tra le fronde dei maestosi alberi, testimoni di una storia millenaria che continua tuttora in terra di Puglia. Proprio per coinvolgere tutti, in questa occasione l’autore Pino Creanza presenterà il racconto per ragazzi “L’Ulivo Scomparso” illustrato da Patrizia Comino ed edito da Fasi di Luna edizioni. Si tratta di una storia avvincente che insegna ai più piccoli quanto ricco sia il nostro patrimonio ambientale e quanto importante sia tutelarlo.

Un momento della visita al parco

E domenica altra iniziativa da non perdere questa volta in altra location: secondo incontro per “Al Canto della Civetta” la splendida passeggiata al crepuscolo alla ricerca di civette, gufi e barbagianni che popolano questo Parco, il tutto organizzato dalla Cooperativa Serapia, impegnata nella promozione del turismo sostenibile, che mette a disposizione una guida esperta che introdurrà i partecipanti nel mondo dei rapaci notturni per insegnare a riconoscerli dal loro verso e dalle svariate tracce che questi curiosi ed affascinanti animali lasciano dietro il silenzioso passaggio. Con la tecnica del “playback”, utilizzata per stimare le popolazioni di questi uccelli notturni, verranno quindi emessi i richiami registrati, allo scopo proprio di stimolare una risposta da parte di gufi e civette che abitano il territorio indagato. Il calendario: questa domenica in  Masseria Scategna sulla Ostuni-Fasano, il 4 settembre si ripete in Masseria Fontenuova; l’11 in Masseria Giummetta  (partenza ore 19.30; info 348.163.82.28; www.parcodunecostiere.org). Il consiglio: per entrambi gli appuntamenti abbigliamento comodo e una torcia.

(Fonte: Portale ufficiale del turismo della Regione Puglia – www.viaggiareinpuglia.it).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *