Il patto dei sindaci per fare bene la green economy

Per tre giorni,  dall’8 al 10 maggio alla Fiera di Milano Rho si è tenuta Solar Expo – Innovation cloud, una mostra internazionale sulle energie rinnovabili, sulla mobilità sostenibile e sulla tutela dell’ambiente con una nutrita serie di conferenze. Una di questa è stata dedicata a un libro fresco di stampa, Il patto dei sindaci – le città come protagoniste della green economy, a cura di Antonio Lumicisi (Edizioni Ambiente). Dal 2008 è stata attivata una iniziativa voluta dalla Commissione e dal Parlamento europei “Il Patto dei Sindaci” (Covenant of Mayors) che coinvolge gli Enti locali nella riduzione delle emissioni di gas come la CO2, contrastando anche i cambiamenti climatici. L’impegno dell’Ente locale è quello di ridurre le emissioni del proprio territorio di almeno il 20% entro il 2020. L’Italia ha risposto alla grande: sono 2100 i comuni italiani aderenti su circa 4600 a livello europeo. Ma per l’autore del volume (Antonio Lumicisi, è il neo presidente della Fondazione Ambiente Pulito e dal 2008 si occupa del Patto dei Sindaci a livello nazionale), gli obiettivi ambiziosi dell’Unione Europea per la riduzione della CO2  non si potranno raggiungere senza un reale coinvolgimento degli enti locali e regionali, in particolare delle grandi città, dove il consumo di energia è sicuramente maggiore.

Il volume (con l’introduzione di Gianni Silvestrini, direttore scientifico del Kyoto Club e la prefazione di Luca Mercalli, Presidente della Società Meteorologica Italiana) è suddiviso in tre parti: la prima si occupa della situazione in Europa, la seconda di quello che sta succedendo in Italia, la terza delle prospettive e delle criticità per la green economy. Il tempo per intervenire a migliorare la situazione dell’inquinamento da CO2 è poco, lo conferma Luca Mercalli, noto esperto di meteorologia e di ambiente: «Bisogna assolutamente ridurre la produzione di CO2 – è il suo pensiero -; il pianeta si sta acidificando, gli oceani hanno aumentato la loro acidità del 20% e l’atmosfera terrestre sta cambiando la sua composizione, la temperatura è in costante aumento». E questi sono dati oggettivi e scientifici, non opinioni. Ben venga quindi il patto tra i sindaci, visto che a livello nazionale finora in Italia si è fatto troppo poco per l’ambiente.

Lo stimolo a intervenire che parte dal basso si spera possa coinvolgere più attivamente anche le alte sfere del nostro Governo (non a caso il manuale si conclude con un invito al Governo affinché ascolti le richieste che il territorio rivolge alle istituzioni e valorizzi il ruolo degli enti locali nella lotta ai cambiamenti climatici). Siamo certamente in ritardo rispetto ai Paesi del Nord Europa, ma siamo ancora in tempo per imitarli al meglio e ottenere i risultati previsti dal Patto. Un esempio di eccellenza arriva dalla Regione Abruzzo, che sta facendo scuola non solo in Italia , ma in tutta Europa: la Regione, le 4 Provincie e i 305 Comuni hanno fatto squadra nel percorso della sostenibilità. Ci sono poi altre realtà che anche con piccoli interventi hanno ottenuto grandi risultati, come Buttigliera Alta (To) e Venezia , che hanno puntato sul risparmio energetico e sull’illuminazione pubblica, mentre Genova e Pisa hanno coinvolto la mobilità sostenibile. Cesano Boscone (Mi) si è concentrato sul teleriscaldamento a biomassa, Copparo (Fe) ha puntato i suoi interventi sul totale recupero e riciclo dei rifiuti. Punto cruciale di tutte queste operazioni virtuose è comunque il fattore economico: gli interventi hanno dei costi e si devono trovare i finanziamenti, da qui non si scappa. Per fortuna anche la Banca Europea per gli investimenti (BEI) ha aderito al Patto dei Sindaci a ha approvato un progetto pilota della Provincia di Milano per la riqualificazione degli edifici pubblici di proprietà dei Comuni che hanno aderito al patto, elargendo in prestito di 90 milioni di euro. Ricordiamo che la lotta ai cambiamenti climatici e all’inquinamento non è solo un salvataggio dell’ambiente, ma coinvolge anche lo sviluppo economico e sociale.

Antonio Lumicisi, Il patto dei sindaci – le città come protagoniste della green economy, Edizioni Ambiente, 2013, pp. 328,  € 25,00

Articoli correlati