Oasi, luoghi nascosti e impegno sociale nell’ultimo Ecoweekend di novembre

Rainbow trekking

Si avvicinano i Mercatini e gli eventi di Natale. Ma in attesa di dedicarsi agli appuntamenti tradizionali della festa più amata e attesa dell’anno, c’è ancora spazio per godersi qualche evento green. Con uno sguardo rivolto al meteo, come sempre in questo periodo, ecco un quadro degli eventi previsti nell’ultimo Ecoweekend di novembre.

Per segnalare iniziative per i prossimi Ecoweekend è possibile contattare la redazione di Ambient&Ambienti, inviando materiale a redazione@ambienteambienti.it o all’indirizzo di posta elettronica fulviodigiuseppe@gmail.com.

La Festa degli Alberi

Si celebra ancora la Festa degli Alberi. In programma lo scorso 21 novembre, l’iniziativa prosegue in alcuni centri tra cui Bari: nel fine settimana doppio evento promosso nel Centro polifunzionale comunale “Casa delle Culture” in collaborazione con WWF Levante Adriatico e Teatro delle Bambole per valorizzare l’importanza sociale e ambientale degli alberi.

Domenica 27 novembre, invece, a partire dalle ore 10, nei giardini di Casa delle Culture, è prevista la messa a dimora di giovani esemplari di specie arboree e arbustive autoctone. L’iniziativa è sostenuta con il contributo raccolto dalla vendita del libro “L’EDERA – Per un’etica rampicante nello spettacolo” (Edizioni Corsare) e in collaborazione con il Teatro delle Bambole. L’iniziativa è gratuita ad accesso libero. Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare al numero 080 6933798 o scrivere all’indirizzo casadelleculture@reteoltre.it.

Leggi anche. Festa dell’Albero, si pianta e non si abbatte: iniziative green e “vittorie” giuridiche

Nutrirsi di bellezza anche di sera 

Musei, castelli e parchi archeologici fruibili eccezionalmente di sera. Appuntamenti dopo il tramonto a partire da questo weekend. Si comincia sabato 26 novembre con l’apertura al pubblico dei luoghi della cultura oltre il consueto orario e si continua nelle prossime settimane, con altri appuntamenti di fascino illuminati dal bagliore della luna. Le visite serali diventano occasione per conoscere, con il biglietto di ingresso al costo ordinario, luoghi di contaminazione di storia e storie: un assortimento di capolavori, nuovi allestimenti, mostre temporanee e percorsi senza tempo. Per ulteriori informazioni, si consiglia di visitare il sito della Direzione Regionale Musei Puglia.

Oasi LIPU Gravina di Laterza

L’associazione ”I Leucaspidi“ propone una visita guidata nella meravigliosa e suggestiva “Oasi Lipu” Gravina di Laterza (TA). Appuntamento fissato per domenica (dalle 9.45) per una giornata dedicata alla scoperta della diversità biologica che caratterizza la gravina di Laterza. Attraverso una piacevole visita guidata, accompagnati dallo staff e dai volontari Lipu, si percorrono 11 km circa per scoprire gli aspetti naturalistici e paesaggistici della gravina più imponente del Parco Naturale Regionale “Terra delle Gravine”. Info 3494412840.

Il quartiere che non c’è

Con PugliArte nel “quartiere che non c’è”

Tra le proposte di PugliArte per il fine settimana, c’è anche un nuovo itinerario: domenica 27 (ore 18) appuntamento con “Il quartiere che non c’è – alla scoperta dell’Umbertino”. Il quartiere che non esiste, chiamato in origine sant’Antonio, era la zona di espansione di levante. Qui Bari si libera dai regolamenti più rigidi della prima architettura del borgo, qui sorgeranno teatri e la borghesia di Bari costruirà dimore adatte allo status di ricchi commercianti e costruttori. Un percorso alla scoperta della Bari più elegante e raffinata. Seguendo la Storia leggendone sui muri le tracce che inesorabilmente stanno sbiadendo ma che riecheggiano nelle storie che Pasquale D’Attoma ha scritto per raccontare al meglio questo specchio in cui la storia di Bari si lascia leggere.
Lungo il percorso si scopre il dialogo tra palazzo Amoruso Manzari, palazzo Berardi, palazzo Colonna e le chiese dell’Immacolata di Santa Scolastica, Dipendenti Statali. Info 3403394708.

Il Trappeto

Un trekking dal mare al villaggio rupestre. E’ questa la proposta di PugliaTrekking Escursionismo per domenica con l’escursione ribattezzata “Il Trappeto”. Partendo dal mare e attraversando una delle più belle lame del territorio di Monopoli, Lama L’Assunta, tra ulivi e carrubi secolari, si giunge poi in un antico villaggio rupestre dove il tempo sembra essersi fermato. L’insediamento rupestre di Sant’Andrea e San Procopio, scavato lungo le tenere pareti rocciose della lama, fu utilizzato da pellegrini, mercanti e militari come area di sosta nei pressi di una delle principali vie di comunicazione del tempo, la via Traiana. Un trekking esplorativo in una lama ricca di storia segreti e scoperte.
Il percorso terminerà alla Masseria Rosati, dove all’interno del vecchio trappeto ci sarà una degustazione di prodotti tipici, artigianali e biologici a cura della stessa masseria. Info pugliatrekking.com

Culture non violente

Tre giornate, ad ingresso libero e gratuito, di workshop, performance, spettacoli e allestimenti artistici incentrati sui temi del contrasto a ogni forma di violenza e discriminazione e agli stereotipi di genere nel Teatro Kismet Opera di Bari. E’ il cartellone del festival “Generare Culture Nonviolente”, La manifestazione è partita venerdì 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Sabato 26 novembre, dalle ore 9.30 alle 12.30, appuntamento con il laboratorio “Tessere Identità”, a cura del Centro anti-discriminazioni comunale e del Progetto T’Essere. Dalle ore 15.30 alle 18.30, spazio al laboratorio “Kintsugi tessile”.

L’ultima giornata del festival, domenica 27 novembre, comincerà alle ore 9.30 con il laboratorio curato dal Centro anti-discriminazioni e dall’associazione Zona Franka sulle disuguaglianze, i pregiudizi e le discriminazioni che si manifestano a partire dall’uso delle parole per giungere a comportamenti consolidati. La partecipazione ai workshop e allo spettacolo è gratuita con prenotazione a questo link.

Alla scoperta di Roca Vecchia

L’area archeologica di Roca vecchia

L’Area archeologica di Roca Vecchia torna a raccontarsi lungo i percorsi che dall’età del Bronzo conducono al Medioevo. L’appuntamento per scoprire la Storia millenaria di Roca Vecchia e degli uomini che l’hanno abitata è in programma domenica 27 novembre. Dalle 9:00 alle 13:00 (Ultimo accesso ore 12:30) per le visite in autonomia, alle 10 e 11.30 le visite guidate. L’attività rientra nelle aperture straordinarie dei Beni Culturali del Comune di Melendugno. Info 3882555704

Pulicchio di Gravina

Un nuovo itinerario, su e giù da colline a lame, attraversando silenziosi boschi, per giungere fino all’affascinante voragine carsica chiamata Pulicchio di Gravina.Sul costone murgiano, a 550 m s.l.m, si apre una delle più grandi doline pugliesi con un perimetro di 1600 m e una profondità di 90 m. La forma è ad imbuto, a differenza del Pulo di Altamura a scodella e all’interno vi è un rimboschimento a pini e cipressi risalente agli anni ’50. A metà del percorso, dopo il picnic nel punto panoramico, si percorre il perimetro per poi rituffarsi nel bosco per il rientro. Attraversando ambienti diversi si incontrano differenti piante e funghi, tipici degli ambienti di pseudo-steppa e di bosco. Non mancano tracce di numerosi animali che abitano il territorio. Info www.pugliawalk.it

Rainbow trekking

La Foresta Umbra si veste con i colori d’autunno, in tante sfumature, da omaggiare simbolicamente con un “Rainbow Trekking” organizzato in collaborazione con il circolo Arcigay di Foggia “Le Bigotte”. Sarà, dunque, un’occasione di cammino, confronto, conoscenza delle diversità, quelle della Foresta Umbra, con le tante specie che qui vivono in armonia, e quelle di noi uomini e donne che spesso siamo costretti a nascondere il nostro essere per via di una società che spesso rifiuta il “diverso”. Si parte dal laghetto d’Umbra per attraversare la faggeta e dirigerci verso la vecchia Caserma Murgia al centro della foresta, un tempo utile al controllo delle attività umane in questi luoghi. Attraversando doline carsiche e ammirando millenari alberi di tasso, arriveremo al Laghetto D’Otri, tra i luoghi più belli della Foresta Umbra. Il percorso, di circa 14km in totale, è facile e adatto a tutti (si consigliano scarpe da trekking). Info garganonatour.it

Piccoli escursionisti nel Parco

Piccoli escursionisti al Parco

Uno tour pensato appositamente per i più piccoli che saranno accompagnati, per mano, da guide del territorio, esperte ed appassionate, alla scoperta delle meraviglie del Parco Nazionale dell’Alta Murgia. Un viaggio multisensoriale tra sentieri e doline, piante e fiori spontanei, grotte e doline. I piccoli ospiti saranno i veri protagonisti esploratori di questa entusiasmante e didattica avventura Murgiana.

L’appuntamento è fissato per domenica al Centro Visite Lamalunga- Museo dell’Uomo di Altamura alle ore 10. Info e prenotazioni al 3396144164.

 

Monopoli in bicicletta

Pedalata a Monopoli

Domenica si va alla scoperta di Monopoli in bicicletta. Appuntamento alle 9.30 in piazza Vittorio Emanuele per una passeggiata ecologica con escursione su due ruote e un percorso facile e adatto a tutti. Partecipazione gratuita e gadget per tutti. info sul sito del Comune di Monopoli. 

Lettura al Casale

Sabato 26 torna l’appuntamento con Letture al casale. Il casale di Balsignano a Modugno, nei mille anni della sua storia ha fatto da sfondo a innumerevoli storie nate intorno la memoria della città o suggestionate dalle forme della chiesa di san felice. Questo ennesimo appuntamento voluto fortemente dall’assessorato alla cultura della città di modugno, vedrà Arturo Del Muscio, guida turistica e attore, leggere un inedito racconto scritto su una delle leggende più famose legate al sito. il casale si presenta ancora oggi come villaggio fortificato la cui esistenza è documentata già nel X secolo. Le guide turistiche accoglieranno i visitatori mostrando il ciclo di affreschi tre-quattrocenteschi della chiesa di Santa Maria, l’architettura del castello, la solenne monumentalità di san felice, chiesa monumento nazionale dal 1909. Info 0805865761

Antiquariato, artigianato e vintage

Domenica 27 novembre appuntamento con il Mercatino dell’antiquariato, artigianato e vintage di Ceglie Messapica. In piazza Sant’Antonio e Via Rocco, in mostra antichi oggetti vintage, attrezzi provenienti dalla cultura del mondo agricolo e della quotidianità del passato ma anche tanto artigianato e collezionismo. Appuntamento dalle 8 al tramonto, ingresso libero.

Articoli correlati