Nuovo volto per il “Gino Lisa”

render aeroporto di Foggia

L’aeroporto di Foggia sarà più sicuro, più innovativo e più green

 

Tutto pronto per la riqualificazione funzionale dell’aeroporto “Gino Lisa” di Foggia. I lavori, il cui importo è di circa 10 milioni di euro da realizzare nell’ambito del ciclo di programmazione FSC (Fondo per lo Sviluppo e la Coesione) 2021-2017, verranno effettuati garantendo l’operatività dello scalo e serviranno per rendere più moderno il terminal. È previsto infatti non solo l’utilizzo di materiali innovativi e di strutture che assicurino un livello più alto di resistenza sismica, ma anche il ricorso a fonti alternative di energia, che garantiscano un maggiore efficientamento, nel pieno rispetto della politica ambientale da anni perseguita da Aeroporti di Puglia e che renderanno lo scalo foggiano totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico.

Obiettivo della Società è quello di “rinforzare” l’infrastruttura con elementi di alta valenza architettonica in cui la resistenza e la maggiore stabilità si coniughino appieno con l’estetica. Questo significa che i lavori sull’infrastruttura che riguarderanno sia l’interno dell’aerostazione che l’esterno, quindi le facciate, si sono resi necessari per migliorare gli standard di sicurezza strutturale in caso di eventi sismici e il suo aspetto. Si farà ricorso all’utilizzo di materiali ‘forti’ che esternamente creeranno una cortina architettonica continua in grado di rinnovare e abbellire completamente l’aspetto di tutte le facciate, anche attraverso una scelta cromatica che prevede una variazione dal bianco all’azzurro, a prefigurare un camaleontico mascheramento verticale verso il cielo.

Il Piano di Sviluppo Aeroportuale di Foggia, in fase di istruttoria da parte dell’ENAC, prevede un piano degli investimenti di circa 70 milioni di euro e si articola su interventi che riguardano tra gli altri un nuovo distaccamento dei Vigili del Fuoco, una riqualifica funzionale del piazzale di sosta aeromobili e una riqualifica del Villaggio Azzurro. Il nuovo volto dell’aeroporto prevede anche che a guidare lo scalo sarà una donna. Si tratta di Antonella D’Alfonso, da oltre vent’anni dipendente di Aeroporti di Puglia, dove attualmente ricopre il ruolo di supervisore al “Karol Wojtyla”.

Articoli correlati