Input your search keywords and press Enter.

No trivelle nel Canale di Sicilia

Una decina di attivisti di Greenpeace, l’altra mattina, ha inscenato una simulazione di disastro petrolifero sulla spiaggia di Mondello, a Palermo, per denunciare il pericolo che corre il mare siciliano a causa della firma – avvenuta lo scorso 4 giugno – di un protocollo di intesa tra la Regione Siciliana e Assomineraria, Eni, Edison e Irminio per lo sfruttamento dei giacimenti di gas e petrolio presenti nel Canale di Sicilia.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *