Input your search keywords and press Enter.

News dicembre 2009

acquedottoIl processo di manutenzione e risanamento delle reti dell’acquedotto pugliese prosegue nel quartiere Madonnella di Bari, dove molteplici sono stati i problemi di erogazione dell’acqua dai rubinetti, causa falle e perdite nei condotti. Tale processo, iniziato nel 2006, ha portato ad “investimenti per oltre 400 milioni di euro, decuplicati rispetto al 2006, e che hanno ridotto sostanzialmente le perdite e risparmiato oltre 40 milioni di metri cubi d’acqua”, come ha ricordato l’amm. unico dell’Aqp Monteforte. 

 

raccolta-differenziataLa raccolta differenziata bussa alle porte di Bari vecchia. Il borgo antico, col nuovo anno, inaugurerà la cosiddetta raccolta differenziata a domicilio, già attivo nei quartieri di Japigia, San Pasquale e Poggiofranco; i primi materiali da riciclaggio saranno carta, vetro e plastica. Obiettivo è il raggiungimento del 55% della raccolta differenziata in Puglia, come previsto dal piano regione, ma per il momento statisticamente si è ancora lontani (nel mese di ottobre si è toccata quota 22% a Bari e solo 16% in tutta la Puglia). 

 

Produzione_di_pannelli_fotovoltaiciVia libera all’ambizioso Piano solare nazionale dell’India. Il piano prevede la realizzazione di impianti fotovoltaici e solari a concentrazione in tutto il Paese che arrivino a generare 20 GW di energia annui a partire dal 2022, attraverso tappe intermedie (1500 MW nel 2012, 6000-7000 MW nel 2017). La spesa, secondo le stime del governo, sarà di circa 19 miliardi di dollari. 

 

NEWS_-_motore_a_batteriIl Dipartimento di Fisica dell’Università di Roma La Sapienza ha dato alla luce il primo motore a batteri. Per il momento è solo una ruota dentata in plastica immersa in un bagno di microrganismi che riesce a girare in modo regolare, trasformando quindi l’energia chimica in energia meccanica; tra qualche decina d’anni, secondo i ricercatori, potrà diventare una nuova fonte di energia. 

 

NEWS_-_solar_citySolar City, il primo quartiere interamente alimentato ad energia solare. Succede a Linz, in Austria, dove 4000 persone vivono esclusivamente con l’energia ricavata da numerosi pannelli solari che producono ben più del loro fabbisogno,  tanto che l’energia prodotta in eccesso viene addirittura immessa nella restante rete cittadina. Il progetto e la realizzazione portano la firma dell’urbanista Ronald Rainer assieme al READ Group

 

NEWS_-_diamante_enelAnche Enel ha il suo “gioiello”. Si chiama Diamante, nasce dopo tre anni di ricerche e si tratta di un impianto alto dodici metri che è in grado di generare energia da fonte fotovoltaica in maniera permanente, anche quando il sole non c’è, grazie ad un sistema di immagazzinamento che accumula l’energia in eccesso di giorno per poi rilasciarla di notte.

 

 

regione-puglia-stemmaLa Regione Puglia, sempre più attiva nel settore dell’agro-energia, ha promosso il programma “Certificazione della filiera delle biomasse residuali agro-industriali”, che consiste in una raccolta aggiornata delle biomasse (scarti agricoli e zootecnici) a disposizione, una sorta di banca dati’ che sarà inoltre capace di fungere da riferimento per gli eventuali investimenti economici degli agricoltori, classificando il grado di efficienza produttiva delle singole zone.

 

 

 

impianto-solare-fiera-romaÈ sui tetti della nuova Fiera di Roma il più grande impianto fotovoltaico in Italia, che arriva a coprire una superficie di ben 38.000 metri quadrati ed è in grado di produrre energia in quantità tale da poter soddisfare il bisogno energetico di circa 600 famiglie in un anno. E’ un progetto da circa 10 milioni di euro che si inserisce nel progetto europeo, più ambizioso, che prevede per il 2020 almeno il 20% di utilizzo totale di energia da fonti rinnovabili.

 

 

plasticaDai ricercatori dell’Università del Missouri una nuova idea contro l’inquinamento e l’affollamento delle discariche: plastica verde biodegradabile, che andrebbe a sostituire la plastica a base di petrolio con un’altra, rinnovabile, ricavata dalle piante. Non una novità assoluta, poiché materie plastiche a base di amido vegetale e proteine di soia sono state già utilizzate in passato.

 

 

 

mauro2Domenica 20 dicembre alle ore 10,30 il Sindaco di Bari Michele Emiliano inaugurerà Largo Vito Maurogiovanni, intitolando  il tratto  sovrastante l’arco che immette alla Basilica di San Nicola allo scrittore che è stato l’anima della baresità. Alla cerimonia presenzierà mons. Francesco Cacucci.

 

 

 

.

Per chi, fino a febbraio 2010, si iscriverà ai corsi di scuola guida per conseguire la patente, ci sarà la possibilità di partecipare a lezioni teoriche di approfondimento in merito alla guida ecosostenibile. A fine corso, superando un test composto da dieci quesiti, si riceverà l’ecopatente.  L’iniziativa è promossa dal Caa Group, da Confedertaai e da Legambiente. Chi conseguirà l’ecopatente potrà vincere dei premi grazie all’aiuto di diversi partner industriali, tra cui anche la FIAT. Oltre che in tutte le scuole guida aderenti, il materiale didattico sarà disponibile sul sito http://www.ecopatente.it.

 

eco_podArriva da Boston l’ultima ‘chicca’ in campo di energie alternative. Si chiamano Eco Pod e sono nuovi ed innovativi metodi di produzione di energia derivante da biocombustibile. L’Eco Pod interviene sui vecchi edifici, ormai abbandonati, e li rende veri e propri supporti verticali ricoperti da capsule multiple (prefabbricate) fonte di bio-combustibili per bioreattori di micro-alghe pronti a produrre energia per la città.

 

 

L’Assosolare (Associazione nazionale dell’industria solare fotovoltaica) ha denunciato una delibera della Giunta regionale che rischia di compromettere lo sviluppo e diffusione del fotovoltaico in Puglia. La missiva esprime le sue perplessità in merito al divieto di localizzazione su suolo di impianti fotovoltaici in aree agricole e il divieto del fotovoltaico a terra, di cui già  Ambient&Ambienti si era occupato. «La Giunta regionale rischia di compromettere uno dei pochi settori in controtendenza e su cui abbiamo chiesto l’impegno della Regione per rivederne i contenuti»: questo il commento rilasciato da Gianni Chianetta, responsabile dell’Assolare.

 

  .

Il Parlamento europeo ha raggiunto un accordo con il Consiglio su una direttiva che vincolerà gli stati membri circa la costruzione di nuovi edifici, rispettando rigidissimi principi di efficienza energetica ed essere alimentati per la maggior parte da energie rinnovabili. L’obiettivo dell’UE è quello di diminuire del 20% le emissioni di gas serra entro il 2020, per aumentare parallelamente l’efficienza energetica. Questa direttiva si riferisce alle case di almeno 50 mq, a quelle usate meno di quattro mesi all’anno e agli edifici religiosi, agricoli e storici.

 

Bologna ecotreeAnche Bologna ha il suo albero di Natale. È in piazza Nettuno, è alto 14 metri e si chiama ecotree, decorato con barattoli riciclati e, novità assoluta, da lucine bianche e rosse che saranno alimentate dalla pedalata di 12 biciclette, di cui 4 a misura di bambino, posizionate a raggiera intorno all’albero. L’iniziativa si sviluppa all’interno del più grande progetto del Bosco di Natale, che prevede anche l’installazione della casa di Babbo Natale.

 

 

 

dettaglio della copenwheelÈ nata la Copenhagen Wheel, la ruota che trasforma una normale bicicletta in una bicicletta ibrida elettrica a pedalata assistita. Come? Recuperando l’energia cinetica di frenata, che viene trasformata  in energia elettrica che viene  accumulata in una batteria occultata all’interno del disco rosso. Il merito di questa invenzione va al Senseable City Lab del Mit (Massachusetts Institute of Technology) insieme a Ducati Energia e al Ministero per l’Ambiente italiano. Il tutto al prezzo di una normale bicicletta.

 

 

veduta dall'alto dello stadio Benetegodi

Con un investimento di “soli” 4 milioni di euro, lo Stadio Bentegodi di Verona diventa ufficialmente il più grande impianto di produzione di energia da fonte fotovoltaica su struttura sportiva in Italia. Il progetto è stato curato dalla società multiutility locale Agsm, e permetterà di generare energia pulita pari al fabbisogno annuo di ben 400 famiglie attraverso l’installazione di 13mila pannelli solari.

 

 

 

turbine a elica

Cresce la produzione di energia elettrica dal vento, di Enel Green Power in Francia. La filiale verde di Enel ha annunciato la messa in esercizio di altri 12 MW di capacità eolica nel Paese transalpino, con l’installazione di 6 turbine da 2 MW nella regione de La Druine. Grazie a quest’ultimo innesto si arriva a produrre oltre 75 milioni di kWh all’anno, in grado di soddisfare i consumi di più di 22mila famiglie, ed evitare l’emissione nell’atmosfera di 60mila tonnellate annui di CO2 .

 

 

 ricercatore

Immagazzinare elettricità con la carta. È la scoperta di un gruppo di ricercatori dell’Università di Stanford, in California. Imbevendo un normale foglio carta ricoperto di inchiostro a base di nanotubi in carbonio e cavi microscopici realizzati in argento, viene trasformato in una batteria. Tra i vantaggi, l’alimentazione di veicoli ibridi ed elettrici, o addirittura l’utilizzo come carta da parati per creare muri che trasportano energia, con un’importante riduzione del peso e dei costi.

 

  

solar skin pannelli fotovoltaiciLa società Studio Formwork di San Francisco ha ideato un moderno rivestimento edile, senza un intervento architettonico eccessivamente gravoso, con proprietà altamente isolanti e in grado di produrre energia solare: si chiama Solar Skin, realizzato da una serie di celle fotovoltaiche realizzate in polimero gonfiabile, all’interno delle quali si collocano gli specchi parabolici che catturano la luce del sole, per essere trasferita attraverso tubi di schiuma polimeri.

 

 

 

elenco telefonicoParte da un gruppo di attivisti “verdi” degli USA una petizione per abolire gli elenchi telefonici cartacei. La motivazione risiede nell’inutilità di utilizzare enormi quantità di carta, e conseguente tonnellate di emissioni, per un servizio che è perfettamente fruibile su Internet; pertanto l’idea è di fornire tale prodotto in materiale cartaceo soltanto per coloro che ne facciano apposita richiesta.

 

 

 

Vuoti a rendereIn Italia potrebbero ritornare i vuoti a rendere dei contenitori di bevande. È l’obiettivo di una proposta di legge per promuovere e stimolare il ritorno volontario all’utilizzo di contenitori in vetro a rendere, mediante l’istituzione di vere e proprie filiere di recupero degli imballaggi e soprattutto l’incentivo, per i soggetti aderenti, di sgravi fiscali sulla Tarsu e dilazioni di pagamento dell’Iva. Un ulteriore passo per adeguarsi agli standard europei.

 

 

 

watt_inSi è svolto presso le palazzine di via Bruno Buozzi a Bari il progetto WATTin – spegniamo lo spreco. Questa curiosa iniziativa, promossa dall’Assessorato all’Assetto del Territorio della Regione Puglia, dall’Osservatorio Regionale della Condizione Abitativa, dallo IACP di Bari, con la collaborazione del SUNIA, ha visto la sperimentazione di un preciso strumento di calcolo per l’autodiagnosi iniziale del consumo energetico unita ad un decalogo di buone pratiche da seguire per una corretta condotta energetica che ha consentito di confrontare il risparmio ottenuto (il 30 e il 50% rispetto ai precedenti consumi di energia).

 

 

Guida alle agevolazioniL’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la nuova Guida alle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico; fino al 31 dicembre 2010, quindi, si può usufruire di un’agevolazione fiscale per le spese sostenute in relazione ad interventi finalizzati al risparmio di energia. Per conoscere tutti i benefici e le agevolazioni è possibile consultare la Guida su www.agenziaentrate.it

 

 

 

borsine spesaDal 1° gennaio 2010 Coop Estense ritirerà dalla vendita le borsine in plastica, anticipando di un anno la messa al bando che il Governo ha rinviato al 2011. Al loro posto già disponibili le borsine della spesa biodegradabili e riutilizzabili; un ulteriore passo in avanti in termini di smaltimento dei rifiuti e rilascio di anidride carbonica in atmosfera.

 

 

 

giardino pensileUn’oasi di relax nel cuore di Castellana Grotte in Puglia. È questo il progetto dell’architetto Antonella Ivone: un’area totalmente circondata dal verde, ispirata ai famosi giardini pensili di Babilonia, che vede al suo centro un gazebo in legno di grandezza pari a 25 mq, e con tante luci artificiali che dipingono percorsi suggestivi da gustare nelle serate estive.

Print Friendly, PDF & Email