NeN e 3BEE adottano 3 alveari

Per un anno aiuteranno 180.000 api che impollineranno 180 milioni di fiori, produrranno fino a 90 kg di miele e assorbiranno 900 kg di CO2.

Si può adottare un’ape? E 3 alveari? Per un anno NeN e 3Bee si occuperanno della salute delle api e degli alveari.

Un progetto nuovo e insolito nato dalla collaborazione tra la startup dell’energia NeN, primo fornitore italiano 100% digital e 100% (veramente) green, e 3Bee, startup che sviluppa e realizza innovativi sistemi di monitoraggio per alveari che permettono all’apicoltore di tenere costantemente sotto controllo le sue api, il livello di produzione e lo stato di salute, consentendo un’ottimizzazione della gestione degli apiari e un miglioramento delle condizioni delle api e dell’ambiente.

Se si dovessero estinguere le api, non ci sarebbero più prodotti agroalimentari. Essendo insetti impollinatori, le api contribuiscono al mantenimento della biodiversità, alla crescita quantitativa e qualitativa dell’agricoltura e producono miele, pappa reale e propoli. Sono però sempre più minacciate dall’utilizzo di pesticidi, dalla perdita del loro habitat naturale, da parassiti, malattie e cambiamenti climatici. In Italia, si stima che le api presenti coprono solamente il 75% del fabbisogno di impollinazione.

Fumi e Francescon

“Grazie alla partnership con 3Bee abbiamo potuto adottare tre alveari in Lombardia, Piemonte e Abruzzo e dotarli di sistemi di monitoraggio tecnologici che aiutano gli apicoltori nel loro lavoro – racconta Stefano Fumi, CEO di NeN – In questo modo possiamo contribuire attivamente alla salvaguardia di oltre 180.000 api e alla conseguente all’impollinazione di 180 milioni di fiori; collaborando, al contempo, all’assorbimento indiretto di 900 kg di CO2 dall’ambiente e non ultimo alla produzione di circa 90 kg di buonissimo miele .”

“Ovviamente anche i NeNers, i nostri clienti, possono darci una mano con le ApiNeN – commenta Daniele Francescon, Head of Growth di NeN – adottando un alveare insieme a noi, grazie a un’offerta speciale dedicata, e partecipando così con un piccolo, ma davvero importante, gesto alla tutela del nostro delicato ecosistema.”

“Ogni anno, la produzione di energia elettrica immette nell’atmosfera 93,6 Mt di Co2. Per questo motivo abbiamo scelto di collaborare con NeN e la sua energia pulita: in questo modo puntiamo ad aiutare concretamente il nostro Pianeta, l’ambiente e la sua biodiversità  -commenta Niccolò Calandri, CEO e fondatore di 3Bee insieme a Riccardo Balzaretti – La tecnologia 3Bee permette agli apicoltori di gestire al meglio le loro api, affrontando con tempestività ogni imprevisto e problema. Con i nostri dispositivi, avranno un’arma in più per affrontare anche i cambiamenti climatici.”

Maggiori informazioni sull’iniziativa si possono trovare su nen.it o 3bee.it/csr/.

Articoli correlati