Nel primo fine settimana dopo le feste, si fa il pieno di avventura nell’Ecoweekend

Esaurito il lungo e composito cartellone di eventi natalizi, si torna a trascorrere l’Ecoweekend lontani da presepi viventi e mercatini ma sempre vicini alla natura. Ecco il tradizionale appuntamento con una serie di iniziative green, con uno sguardo però, rivolto al meteo, per trascorrere un fine settimana all’aperto ma in totale sicurezza

 

Per segnalare iniziative per i prossimi Ecoweekend è possibile contattare la redazione di Ambient&Ambienti, inviando materiale a redazione@ambienteambienti.it o all’indirizzo di posta elettronica fulviodigiuseppe@gmail.com.

Murgia shelters

Sabato 14 gennaio è in programma l’appuntamento con il trekking nella grotta sacra “Murgia shelters”. Ad Altamura si va alla scoperta della Grotta di Curto li Rizzi, nascosta tra la pietra e custodita da una pianta di fico, invisibile persino al visitatore più attento. Probabilmente luogo di culto e forse un tempo anche di pellegrinaggio sui vecchi tratturelli che conducevano fino ad Altamura.

La grotta è raggiungibile attraverso gli scenari più belli di questo territorio. È l’esplorazione di una piccola parte di Puglia intatta nel suo fascino, che riesce ancora a stupire, con i suoi grandi spazi e le enormi distanze tra un insediamento umano e l’altro. Qui quando il sole scende sull’orizzonte, tutto sembra invocare la sacralità delle stagioni e del lavoro nei campi mentre la natura ci accoglie dentro sé, dentro i suoi silenzi immobili. Info 3471152492.

La masseria degli asini

La masseria degli asini

Nel Parco Terra delle Gravine, per conoscere da vicino l’asino di Martina Franca. Appuntamento sabato 14 gennaio a Crispiano, nella meravigliosa cornice di masseria Russoli, dove la Regione Puglia, dal 1981, porta avanti il prezioso impegno di conservazione del patrimonio genetico di questa pregiata razza asinina.

Guidati dalla Cooperativa Serapia si potranno accarezzare gli asini, se ne conosceranno le abitudini e il loro valore storico e culturale. Animali mansueti, curiosi, intelligenti, per la loro rusticità sono stati esportati in tutto il mondo e sono stati impiegati, in particolare, per la produzione di muli. Si esplora poi l’aia, lo iazzo e lo splendido oliveto monumentale della masseria, dove i cespugli di macchia mediterranea abbracciano, in un delicato equilibrio, i contorti e scultorei tronchi di olivo. Info: www.cooperativaserapia.it

Visita al Museo del Bonsai

Visita guidata al Museo/Centro Studi del Bonsai con esperti. Al termine calice di vino e snack pugliesi. Appuntamento fissato per sabato 14 gennaio, presso la masseria Ferragnano di Locorotondo. Info 3246864564.

Il tesoro di Balsignano

Sabato 14 gennaio, torna l’appuntamento con le Letture ad alta voce nel Casale di Balsignano, a Modugno. Arturo Del Muscio, guida turistica e attore, ha ridato voce a una delle tante storie che aleggiano sul casale. La prima storia è quella del Tesoro, e con un testo inedito ha ridato forma a questo racconto così particolare e suggestivo. Le letture al Casale sono un incentivo pensato dal gruppo guide che lavora presso il sito monumentale di Balsignano e si inseriscono nel ciclo di iniziative proposte per valorizzare questo particolare monumento. Info casaledibalsignano@gmail.com

I Luoghi dell’Arte

Sabato 14 alle 17 appuntamento con “I Luoghi dell’Arte: la Pinacoteca Metropolitana di Bari”. Ci si soffermerà nel particolare sulla sezione medievale (sculture dei secc. XI-XV, icone pugliesi dei secc. XII-XIV) e sulla sezione rinascimentale comprendente i dipinti veneti provenienti da chiese della regione (sono presenti opere di Antonio e Bartolomeo Vivarini, Giovanni Bellini, Paris Bordon, Paolo Veronese, Jacopo Tintoretto); dipinti pugliesi dei secc. XV-XVI (Tuccio d’Andria, Costantino da Monopoli, Andrea Bordone). Punto d’incontro: Palazzo della Provincia (Via Spalato n.19 – Lungomare Nazario Sauro n. 27), info 3403394708.

L’arte del fischietto in terracotta

Torna a Rutigliano l’appuntamento con l’arte, il folclore e il divertimento: il Concorso nazionale del fischietto in terracotta (e a partire da martedì anche la secolare Fiera del fischietto di terracotta).
Competizione artistica, unica nel suo genere in Italia, il concorso annualmente vede protagonisti i più importanti artisti italiani della terracotta. L’edizione 2023, che ha come tema «Sono in crisi», porta in gara 45 concorrenti: un numero di partecipanti in aumento rispetto ai 33 della passata edizione. La cerimonia di apertura della mostra delle opere in concorso è in programma sabato 14 gennaio alle ore 18 nel Museo Civico del Fischietto in Terracotta «Domenico Divella» (Palazzo San Domenico – Via Leopoldo Tarantini), con animazione della storica Bassa Musica «Vito Guerra» di Carbonara.

Vendenge Vintage Market

Vintage market

Torna Vendenge Vintage Market nella Masseria Frascarosa a Martina Franca. Appuntamento domenica 15, tra stand di abbigliamento vintage, poster originali, una selezione di vinili molto accurata e oggettistica vintage. Ingresso libero.

Trekking costa jonica tra storia e natura

Sempre domenica 15 gennaio, trekking tra storia e natura con partenza dall’Acquario del Salento di Santa Maria al Bagno. In programma la visita delle torri costiere, la biodiversità di terra e di mare, eclettiche architetture e belvedere naturali sullo Jonio, immersione tra la fauna e i fondali dell”Acquario del Salento e aperitivo rigenerante vista mare per concludere.
Accompagnati dalle guide dell’Acquario del Salento si esplora il territorio tra S. Maria al Bagno e la Montagna Spaccata con un percorso ad anello di circa 9 km dove il paesaggio cambia in pochi chilometri. Info: www.acquariodelsalento.it

Secret Gravina

Gravina, perla millenaria della Puglia, famosa per le sue voragini, la sua storia, la sua roccia scavata, vissuta, invocata da millenni, racchiude ancora segreti, storie mai narrate. Domenica 15 è Secret Gravina la proposta, con uno dei trekking più avventurosi e all’insegna della scoperta a cui potrai partecipare. Durante il percorso, accanto al Bastione Belvedere, è inclusa la visita di un vero complesso ipogeo, una casa rupestre su tre livelli le “Cantine di Cavato San Marco”, un museo rupestre della civiltà contadina, un vero viaggio nella storia. Info 3471152492.

La Gravina di Petruscio

Escursione di circa 15 km ad anello, molto impegnativa. Domenica 15 si parte da Mottola e proseguendo verso la Gravina di Petruscio si incontrano alcune chiese rupestri. Si visita la masseria abbandonata di don Gaetano e costeggiando la gravina dal lato ovest si arriva al punto di discesa, si prosegue lungo il villaggio rupestre per poi scendere sul fondo della gravina e attraversarla fino al lato est. Si torna al punto d’incontro. Qui tutte le info.

Alla scoperta di Roca Vecchia

Alla scoperta di Roca vecchia

L’Area archeologica di Roca Vecchia torna a raccontarsi lungo i percorsi che dall’età del Bronzo conducono al Medioevo. Appuntamento domenica 15 e sarà l’occasione per visitare la straordinaria cinta di fortificazione dell’Età del Bronzo e ka cittadella medievale con le sue abitazioni e gli edifici sacri. Info 3882555704.

La Gravina di Laterza

La Gravina di Laterza interamente scavata nella roccia calcarea di età cretacica e ricoperta da una lussureggiante vegetazione mediterranea, con i suoi 12 km di lunghezza e con pareti che raggiungono i 200 metri di profondità, una delle più profonde d’Europa, assume l’aspetto di un vero e proprio canyon. E’ questa la proposta per domenica: le imponenti pareti verticali, le creste di roccia e i pinnacoli sospesi nel vuoto rendono il paesaggio unico ed emozionante. Info 3760358327

Trekking sul Tratturo dei pellegrini

Il sentiero dei pellegrini

Sentieri segreti del Gargano è la nuova serie di escursioni inedite di Gargano Natour che attraversano sentieri, mulattiere, strade sconosciute ai più e di cui non si trova alcuna traccia sulle mappe, alla scoperta del Gargano segreto, quello lontano dai luoghi turistici.

Domenica 15 si torna sul Sentiero dei Sammicaleri, un itinerario di circa 40km totali nel cuore del Gargano che percorreremo nel suo segmento finale (16km totali) dal castello di Monte Sant’Angelo fino ai margini della Foresta Umbra. Ma perché dei Sammicaleri? Questo è l’itinerario che, in occasione del giorno di San Michele, viene percorso dai pellegrini di Vieste per giungere alla Grotta di San Michele a Monte Sant’Angelo. Ma questo è anche un percorso di transumanza, visto che costituiva parte della rete tratturale che da Foggia arrivava fino a Vieste (tratturello Foggia-Campolato-Vieste).Info garganonatour.it

Come viandanti, in cammino verso la Natività

Nella suggestiva cornice della Chiesa Matrice di Fragagnano, dedicata a Maria SS.Immacolata, domenica 15 gennaio serata conclusiva dell’iniziativa “Come viandanti, in cammino verso la Natività”, dedicata alla consegna dei doni e degli attestati a coloro i quali vi hanno aderito,e non solo. La serata sarà allietata dalle musiche del maestro Francesco Greco. Ingresso libero.

L’incantevole Bosco delle Pianelle

Escursione lungo i sentieri del Bosco delle Pianelle. per conoscere la storia e la natura di uno dei boschi più grandi della Murgia. Domenica appuntamento a Martina Franca tra tra lecci monumentali e incantevoli gallerie di carpini, raggiungeremo trulli, calcinaie, carbonaie, antiche cisterne per la raccolta dell’acqua piovana, imparando a riconoscere il respiro del bosco e a scoprire le tracce degli animali selvatici. Si raggiunge il più imponente leccio del bosco e un bel punto panoramico da cui si gode la vista sulla gravina delle Pianelle. Sarà un viaggio immersivo nella natura e nella storia del bosco fatta di briganti, pastori, carbonai, raccoglitori di funghi e di superstizioni.

Articoli correlati