Input your search keywords and press Enter.

Natura, Puglia: nuovi recuperi di tartarughe marine

Caretta caretta (Immagine di repertorio)

Nuovi arrivi al il Centro di Recupero Tartarughe Marine di Molfetta (BA). Nei giorni scorsi, Ambient&Ambienti ha dato notizia della liberazione di tre Caretta caretta al largo di Bisceglie. Successivamente a questa liberazione, sono state recuperate, nell’arco di questa settimana, altre tre tartarughe.

Un esemplare di circa 60 cm di lunghezza carapace è rimasta intrappolata nelle reti a strascico del motopeschereccio Nuova Giovanna di Michele Monopoli e Pietro Dell’Olio. Come sempre, i due pescatori hanno provveduto a consegnarla al CRTM di Molfetta. Due caretta caretta di piccole dimensioni, con lunghezza carapace di circa 26 cm, una delle quali, recuperata a Mola di Bari, si presenta priva della pinna anteriore destra.

La seconda, invece, è stata recuperata a Bari dal servizio veterinario doganale e presenta la pinna anteriore sinistra con un principio di necrosi. Quest’ultima è tenuta sotto osservazione dal prof. Antonio Di Bello del Dipartimento di medicina veterinaria di Bari.

Dopo tutti i controlli di routine e dopo un breve tempo di degenza presso il centro di recupero tutte le tartarughe potranno ritornare in libertà.

Dal Centro segnalano, tuttavia, lo spiaggiamento di una carcassa di caretta caretta, avvenuto nei giorni scorsi nei pressi della Bi Marmi di Bisceglie. L’esemplare è rimasto vittima probabilmente della pesca a strascico come si può presumere dall’evidente prolasso cloacale.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *