Natale di solidarietà, le iniziative che fanno bene al cuore

albero natale megamark-foto facebook
Tra qualche ora verrà acceso l'albero di Natale con luminarie donato a bari dalòla FondazioneMegamark (foto dal profilo facebook di Fondazione Megamark)

Un albero di Natale alto 26 metri a Bari. Un’adozione a distanza. Un gesto di affetto per la propria città a Locorotondo…Questo e altro per vivere questo Natale sentendosi comunque insieme agli altri. Malgrado il COVID

Tutti in attesa a Bari per l’accensione stasera alle 22, per evitare assembramenti, dell’albero di Natale di luminarie alto 26 metri, in largo Luigi Giannella. A donarlo alla città è la Fondazione Megamark di Trani, onlus dell’omonimo Gruppo, insieme ai supermercati A&O, dok, famila, Numeri primi e ai pet store Joe Zampetti. Alle luminarie ci ha pensato MarianoLight, l’azienda salentina famosa in tutto il mondo per le sue sculture di luci.

A Bari si pensa alle famiglie in difficoltà

A partire da oggi inoltre e per i trenta giorni in cui l’albero resterà acceso,  il Gruppo Megamark e i suoi supermercati doneranno al Comune di Bari cento spese al giorno destinate alla ‘Casa delle bambine e dei bambini’ e distribuite dall’assessorato al Welfare del Comune di Bari alle famiglie più fragili della città.

L’accensione dell’albero celebra i 20 anni di vita della Fondazione Megamark e ha un forte sapore di solidarietà. « E’ un gesto d’amore e di speranza verso Bari e i suoi cittadini, senza trascurare chi è più in difficoltà. L’augurio è che tutti possano vivere queste festività natalizie con maggiore serenità – dichiara il Cavaliere del Lavoro Giovanni Pomarico, presidente della Fondazione e del Gruppo Megamark – il Natale sarà senza dubbio diverso, ma vogliamo dare un contributo affinché sia meno buio».

Multiservizi dona beni alimentari alle persone in difficoltà
Solidarietà alle famiglie baresi in difficoltà da Bari Multiservizi

Anche Bari Multiservizi ha pensato al Natale delle famiglie in difficoltà. Grazie a una raccolta straordinaria effettuata dalla società e dai dipendenti, nei giorni scorsi presso la Casa delle Bambine e dei Bambini sono stati consegnati 1.296 pacchi di pasta, 864 bottiglie di passata di pomodoro e 130 confezioni natalizie contenenti panettone e spumante. Beni che nei prossimi giorni saranno distribuiti a cura dell’assessorato comunale al Welfare tra le persone, anziani e le famiglie fragili segnalate.

A Locorotondo si adottano alberi

Quest’anno l’Associazione del Distretto Urbano del Commercio Città di Locorotondo promuove l’iniziativa natalizia “Adotta il tuo albero di Natale”, mettendo a disposizione delle attività commerciali 25 alberelli di Natale affinchè chi ne fa richiesta possa contribuire all’allestimento della città. C’è tempo fino alle ore 12,00 di  giovedì 10 dicembre per partecipare all’iniziativa compilando il modello di adesione inviandolo all’indirizzo di posta elettronica duc.locorotondo@gmail.com .

LEGGI ANCHE: Da Otranto trasmette “Radio Regalo”: ed è subito Natale

Babbo Natale cercasi con Action Aid

Action Aid lancia per Natale 2020 una campagna per aiutare i bambini del Mozambico e le loro comunità. L’impegno -sostenuto anche dalla trasmissione X Factor – è quello di rendere l’istruzione accessibile a tutti. In Mozambico, infatti, sono 3 milioni i bambini che restano indietro perché non possono andare a scuola. Sono soprattutto bambine, costrette a rimanere a casa ad aiutare le madri nei lavori domestici. E oltre alla povertà si è aggiunta l’emergenza Covid-19 ad aggravare la situazione. “Non possiamo restare a guardare” è l’appello di Action Aid. Ecco come donare 

Sempre da Action Aid l’invito ad adottare un bambino a distanza. “Per molti bambini Babbo Natale non passa mai. Quest’anno vogliamo che Babbo Natale arrivi da tutti i bambini del mondo e che la gioia di quella mattina possa essere provata tutto l’anno. Insieme possiamo farlo, questo Natale anche tu puoi diventare Babbo Natale per tanti bambini del Sud del mondo.  L’adozione a distanza costa 25 euro al mese, 82 centesimi al giorno. 

Natale ha più sapore quando si fa del bene: parola della Fondazione Veronesi

Sono partite da pochi giorni le iniziative promosse da Cortilia per supportare Gold For Kids, il progetto di Fondazione Umberto Veronesi dedicato alla lotta ai tumori pediatrici. Al centro delle attività una speciale raccolta fondi a sostegno della ricerca scientifica e un programma di comunicazione per sensibilizzare sull’importanza di uno stile alimentare sano e equilibrato.Natale ha più sapore quando si fa del bene

Fino al 31 dicembre su Cortilia, l’e-commerce che porta direttamente a domicilio una spesa a filiera corta di qualità, gli utenti potranno contribuire alla causa di Gold For Kids scegliendo i prodotti contrassegnati dall’apposito bollino: Cortilia donerà 1 euro al progetto a fronte dell’acquisto di ognuno di questi articoli. Nella vetrina dedicata è inoltre già disponibile lo speciale cesto natalizio, una perfetta idea regalo solidale per le feste, con i prodotti d’eccellenza selezionati insieme agli esperti di Fondazione Umberto Veronesi. Per ogni vendita del “Cesto Gold for Kids – Cortilia per Fondazione Umberto Veronesi” verranno devoluti 5 euro al progetto.

Fondazione Umberto Veronesi con il progetto Gold For Kids, lanciato nel 2014, ha fino ad oggi finanziato il lavoro di 102 ricercatori in Italia e l’apertura di 9 protocolli di cura e 3 studi osservazionali, azioni importanti per il progresso della ricerca scientifica contro i tumori pediatrici, di cui si ammalano ogni anno 1.400 bambini e 800 adolescenti nel nostro paese (dati Airtum). Per sottolineare quanto sia importante supportare la ricerca scientifica, al fine di aumentare sensibilmente le possibilità di guarigione dei piccoli pazienti, Cortilia metterà a disposizione di tutti gli utenti che effettueranno una donazione a Gold For Kids sul sito www.fondazioneveronesi.it buoni sconto dell’importo di 10 euro, da utilizzare per la spesa online.

Tanta musica per un Natale ecosostenibile

Quest’anno, a Natale, RDS 100% Grandi Successi e WWF, insieme, chiedono un gesto d’amore per la natura. Gli ultimi dati sulla perdita di biodiversità sono drammatici. Il 75% della superficie terrestre non coperta da ghiaccio è già stata significativamente alterata, la maggior parte degli oceani è inquinata e più dell’85% della superficie delle zone umide è andata perduta. Il Living Planet Index globale pubblicato nel 2020 evidenzia un decremento medio del 68% delle popolazioni monitorate di mammiferi, uccelli, anfibi, rettili e pesci negli ultimi cinquant’anni.

Massimiliano Rosolino
Massimiliano Rosolino con i pelouches che WWF dona a chi sottoscrive un’adozione per una specie animale a rischio

Con la campagna “A Natale mettici il cuore”, il WWF vuole richiamare l’attenzione delle persone sull’importanza vitale della biodiversità e invitarle a “metterci il cuore per davvero”, regalando a sé stessi o a chi amano, l’adozione simbolica di una specie che rischiamo di perdere per sempre come la tigre, l’orso polare, il koala, il lupo e molte altre. Accanto al WWF Italia in questa, quest’anno c’è RDS 100% Grandi Successi, che come radio partner della campagna ha realizzato un progetto di comunicazione promozionale su tutti suoi canali e su RDS Next, l’innovativa social radio per la generazione contemporanea dei millennials e la generazione Z.

Anche una quarantina di personaggi famosi sostiene la campagna di WWF. Tra questi, Anna Foglietta, Edoardo Stoppa, Francesca Michielin, Luca Ward, Massimiliano Rosolino, che si sono fatti fotografare tutti col kit di adozione. Il kit adozione può essere con peluche, col quale si ricevono anche un certificato nominativo e una lettera di Fulco Pratesi, Presidente Onorario del WWF; oppure digitale, che permette di scaricare vari materiali (uno sfondo per il desktop, una firma digitale e uno screensaver della specie scelta) riducendo ancora di più l’impatto ambientale.

 

 

Articoli correlati