Input your search keywords and press Enter.

Nasce l’Oasi Wwf del bosco di Arrone

Quaranta ettari di antiche foreste e dune sabbiose sopravvissuti alla cementificazione selvaggia del litorale romano: è l’identikit della nuova Oasi Bosco dell’Arrone, sul lungomare di Maccarese-Fregene (Fiumicino) che nel maggio 2011 fu scelta dal Wwf tra i preziosi boschi italiani da salvare per la campagna “Una nuova Oasi per te” avviata nell’Anno internazionale delle Foreste. Quest’oasi entra ufficialmente a far parte del sistema delle oltre 100 Oasi Wwf in tutta Italia, grazie alla generosità di migliaia di italiani, all’impegno della proprietà dell’area Maccarese, società agricola che ha condiviso l’obiettivo della campagna, alla partecipazione di artisti come Luca Argentero e Uto Ughi e di tutti i partner che hanno reso possibile l’iniziativa. Il “gioiello” ambientalista è diventato così un baluardo contro la speculazione edilizia, gli incendi ed il degrado che minacciano pesantemente tutto il litorale. Oltre che una bellissima area naturale aperta alla fruizione dei cittadini locali e delle centinaia di turisti che d’estate riempiono le spiagge. Il sistema delle Oasi Wwf sul litorale romano, con la storica Oasi di Macchiagrande e le vicine Vasche di Maccarese anch’esse di proprietà della Maccarese S.p.A, diventa una rete ecologica di elevato pregio naturalistico a pochi passi dalla capitale, per un totale di circa 350 ettari di natura protetta e tutta da esplorare.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *