Input your search keywords and press Enter.

Nasce il decalogo per la guida ecologica

Con una guida ecologica si può dare una mano all’ambiente. L’idea arriva da Anea, Agenzia Napoletana Energia e Ambiente, che stila un decalogo ad hoc per contribuire a diffondere una mobilità davvero sostenibile. Se l’uso dell’auto non si può evitare, è però possibile modificare il proprio modo di guidare, verso uno stile ecodrive con una riduzione del consumo di carburante tra il 10 e il 25% per le automobili. Secondo i dati in possesso di ANEA aggiornati al 2010, una corretta guida ecologica di veicoli del trasporto pubblico, commerciale e privato, consentirebbe un risparmio di 101mila tonnellate di CO2 annuali, con una riduzione di spesa stimata tra i 180 e i 310 euro l’anno a seconda della cilindrata e dell’alimentazione dell’automobile, per un automobilista che percorre circa 15mila Km/anno. Ecco, dunque, i 10 consigli di ANEA per una guida ecologica: 1)Effettuare una manutenzione periodica del veicolo. 2)Evitare frenate o accelerazioni brusche, per ridurre il consumo dei carburanti in città del 10%. 3)Acquistare veicoli a basso consumo di carburante e a ridotte emissioni di CO2. 4)Evitare di riscaldare il motore a veicolo fermo. 5)Fare un uso oculato e accorto del climatizzatore. 6)Ricordare di rimuovere il portapacchi quando non è utilizzato. 7)Inserire le marce più alte quando è possibile, ciò permette di risparmiare in media il 10% di carburante per ogni tragitto. 8)Utilizzare i dispositivi elettrici solo per il tempo necessario. 9)Cercare di usare l’auto il meno possibile. 10)Contribuire alla circolazione del minor numero di auto con il car sharing.

Print Friendly, PDF & Email