Mostre, trekking e botanica nel primo weekend ecologico di dicembre

Bio distretto delle Lame

Si comincia a respirare l’aria natalizia. Ma in attesa del Ponte dell’Immacolata che segnerà, di fatto, l’avvio di Villaggi, mercatini ed eventi per la festa più attesa, c’è ancora tempo e spazio per dedicarsi a eventi green, tra escursioni e incontri all’insegna della sostenibilità ambientale. Ecco il tradizionale appuntamento con l’Ecoweekend.

Per segnalare iniziative per i prossimi Ecoweekend è possibile contattare la redazione di Ambient&Ambienti, inviando materiale a redazione@ambienteambienti.it o all’indirizzo di posta elettronica fulviodigiuseppe@gmail.com.

 

La memoria che vive

Fino al 4 dicembre nella “Pro Loco” di Bari Torre a Mare, in via dei Trulli 14, a cura dell’Associazione Culturale Areantica, Gruppo di Ricerca e Animazione sulle Tradizioni Popolari di Puglia e Basilicata, sarà allestita la mostra di strumenti tradizionali “La memoria che vive”, con il Patrocinio del Comune di Bari e dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari.

Un’occasione straordinaria per esplorare l’antica tradizione artigianale e scoprire le peculiarità e le unicità delle singole testimonianze grazie al QR Code predisposto per ciascuna di esse, che permetterà la connessione on line con foto, video, audio e testi in italiano, inglese, francese, spagnolo, russo e polacco. Una sezione speciale, annessa alla mostra, è stata dedicata al violino con l’esposizione di alcuni esempi delle sue tappe evolutive nello spazio e nel tempo, quali la giga, la ribeca, la viella, la lira calabra, la gusla, il sarangi e il rebab. Dalle 9 alle 13, ingresso libero.

Pop C’art

In mostra le creazioni di Marilena Tucci

Arte e giochi di cartapesta animano l’eclettico Spazio Michela Santoro, a Gravina in Puglia: sabato 3 dicembre alle 20 si inaugura la mostra “Pop C’art”, la prima personale di Marilena Tucci.

La carrellata espositiva si compone di sculture, bijoux, scenografiche lampade e vasi, fashion slippers e sorprendenti cappelli e tratteggia un fil rouge che attraversa tutti gli ambienti e che, soprattutto, coinvolge i visitatori e curiosi in giochi di contatto con tutti gli oggetti d’arte esposti. Un’arte che, utilizzando materiali di riciclo, apparentemente senza pregio, acquisisce valore, nuova luce e colore grazie all’estro e alla visione dell’artista.

Partendo dalla cartapesta, “il primo grande amore” dell’artista, arrivando poi a fili e tessuti, la mostra percorre anni di lavoro e di trasformazione e delinea l’evoluzione di Marilena Tucci e il suo tratto distintivo: gli astanti, così, assaggiano con gli occhi e con il cuore l’amore per la natura, la sostenibilità e l’attenzione al riciclo, concetti che assumono forme eleganti, irriverenti e, a volte, allusive e si colorano di sfumature inedite e inaspettate, con la firma riconoscibile di un’artigiana di oggetti d’arte. Ingresso libero, info www.marilenatucci.it

Momenti partecipativi

A Manduria, fino al 4 dicembre, incontri, riflessioni, musica, food etnico, aperitivi sostenibili, sartoria sociale e tanto altro, nell’ambito di “Sogni e (bi)sogni: momenti partecipativi”. Tra gli appuntamenti di sabato, alle 16.30 al Convento delle Servite è in programma il talk “Il benessere delle comunità: consapevolezza e responsabilità. Il patrimonio materiale e immateriale per valorizzare la nostra identità”. Domenica alle 9 passeggiata di comunità, “Tra cultura e natura al Bosco dei Cuturi”, a cura degli esperti e dei volontari di Legambiente e alle 11.30 in Piazza Coperta, “La cultura del cibo: inclusione sociale, sviluppo sostenibile e identità culturale”. Info dettagliate sul programma: 366.1772749

Natale al Faro di Torre Canne

Natale al Faro di Torre Canne

L’arte marinara e la biologia marina si uniscono per creare addobbi natalizi unici. Una passeggiata per giovani scienziati e tutta la famiglia per raccogliere e scoprire le conchiglie più belle che diventeranno accessori per le nostre decorazioni natalizie. E’ una delle proposte per il weekend della cooperativa Serapia: domenica, con raduno presso il Faro di Torre Canne, “Natale al Faro di Torre Canne: il mare nell’albero”. Ospiti e protagonisti gli amici del MUMAF – Museo della Marineria del Faro che insegneranno l’arte dei nodi “natalizi”.  Info cooperativaserapia.it

Vivi Nardò – Visite guidate nel centro storico

Vivi Nardò è una iniziativa di marketing territoriale della Pro Loco Nardò e Terra d’Arneo con la collaborazione del Comune di Nardò e il sostegno della Regione Puglia. Quattro giornate (3, 4, 10 e 11 dicembre) ricche di appuntamenti – tutti gratuiti – all’insegna della storia della città, della natura, dell’enogastronomia e del teatro, con l’obiettivo di dare visibilità alle eccellenze del territorio. La Pro Loco Nardò e Terra d’Arneo, da sempre attiva sul territorio nell’attività di promozione delle eccellenze locali, in sostanza ha riunito operatori turistici e culturali, imprenditori e attrattori della città in un progetto finalizzato a fare “esperienza” del territorio attraverso visite guidate, escursioni, degustazioni, laboratori di cucina e spettacoli teatrali.

Si parte sabato 3 dicembre con le visite guidate nel centro storico. Sono in programma tre turni con partenza alle ore 9, 11 e 15:30, con ritrovo alla Vetrina del Gusto di piazza Salandra (è prevista una degustazione di prodotti tipici) e chiusura della visita presso il Giardino Botanico del castello (con la possibilità di fare un aperitivo a pagamento). Informazioni e prenotazioni al numero di telefono 379 1873285.

Gli eventi di PugliArte

Tra gli appuntamenti di PugliArte per il weekend, sabato alle 17, in occasione della festa di San Nicola, proposto uno speciale itinerario nel centro storico seguendo il passaggio che compirono le reliquie del nostro Santo Patrono (Punto d’incontro: Strada San Benedetto c/o chiesa di San Michele).
Alle 17.30, invece, appuntamento con “Taras e il Natale: tra storie e leggende”: una visita guidata nella Città Vecchia di Taranto, ricordando come si viveva la festa più amata tra i vicoli e quali erano le tradizioni ad esso legate. Info 3403394708 e info@èpugliarte.it

Parata del Frutto Pendente – storia e botanica

Dalle 19 di sabato, presso il Chiostro delle Clarisse in via Porta Putignano a Noci, ultimo appuntamento della “Parata del Frutto pendente”, questa volta per raccontare la storia approfondita di questa pratica agro-economica che ha dato il titolo alla nostra prima edizione di questa rassegna di 3 giornate. In programma un focus storico e un approfondimento sulle querce di Puglia e i loro “frutti pendenti”, ovvero le ghiande, con note etnobotaniche e appunti storici. Ingresso libero.

Gargano Natour

In giro con Gargano Natour

Varie, come da tradizioni, le proposte di Gargano Natour: domenica si va sull’altopiano a sud di Cagnano Varano, camminando lungo mulattiere usate ancora dai pastori fino a raggiungere un’area panoramica dalla quale goderedi una vista eccezionale sul Lago di Varano, le Isole Tremiti e il Mare Adriatico.

Nella stessa giornata è previsto anche Hardcore Gargano Trekking: Sentiero delle due necropoli (Ischitella). Per la prima volta viene proposto questo trekking che attraversa due importanti necropoli e il torrente Romondato nel territorio di Ischitella a poca distanza ma di epoche differenti. Info garganonatour.it

Magie di Natale a Molfetta

Le tradizioni, la musica e l’artigianato per Natale 2022: la Pro Loco Molfetta riaccende il centro storico.  Un programma in divenire che racconta le tradizioni di Molfetta, che parla di artigianato, musica, tipicità, pensato per le famiglie, per i bambini e che riporta in vita le botteghe del centro storico le fa rivivere e le illumina. Fino al 7 gennaio Magie di Natale trasformerà l’intero centro storico di Molfetta, cuore pulsante delle nostre tradizioni, in un palcoscenico di iniziative tutte legate alle tradizioni natalizie. Info dettagliate sulla pagina Facebook della Pro Loco di Molfetta.

Il cesto di Natale sostenibile

Dall’olio extravergine di oliva alle mandorle, dal miele alle marmellate, dal vino rosso o rosato alla lavanda, passando per un buono per l’acquisto agevolato di due biglietti per uno spettacolo nel Nuovo Teatro Comunale di Ruvo di Puglia: è il cesto natalizio proposto dal Bio-distretto delle Lame, realizzato con prodotti locali e arricchito da piccoli doni da parte dei protagonisti del mondo della cultura e del sociale, nonché da materiale divulgativo relativo all’ecosistema delle Lame e alla filosofia del progetto associativo. Il tutto, custodito da imballaggi realizzati, anch’essi, da una storica azienda locale. Un prodotto collettivo, pensato per le imprese e per tutti coloro che, in occasione del Natale, scelgono di rendere un servizio alla valorizzazione della cultura agricola e della sostenibilità. E ancora, un modo per aderire ad iniziative di solidarietà, come il sostegno all’Emporio Solidale LegAmi di Ruvo di Puglia, a cui è destinata una parte del costo di ciascun cesto venduto.

Dopo una prima presentazione svoltasi a Ruvo di Puglia lo scorso 23 novembre, tutti i dettagli relativi all’iniziativa e alle modalità di adesione saranno presentati alla comunità nel corso di una seconda sul territorio di Bitonto: appuntamento domenica 4 dicembre alle ore 11 nella sede dell’Azienda Agricola Cuonzo, in Corso Vittorio Emanuele 22 a Palombaio (Bitonto).  Info e contatti 349.53.82.946

Articoli correlati