Mostra-convegno “Agroenergia”

Le agroenergie hanno avuto una forte crescita, registrando i maggiori incrementi dopo il solare: fino a + 4,7 % per i bioliquidi rispetto al 2008. Poiché sono fonti programmabili, le agroenergie sono di importanza strategica nel mix delle rinnovabili, perché offrono un potenziale di stabilizzazione della rete che negli anni a venire potrebbe essere sfruttato e compensato dal mercato, anche quando gli incentivi saranno finiti.

Oggi, 13 febbraio, si apre la mostra-convegno Agroenergia (media partner, il web-magazine Ambient&Ambienti). Durante la giornata odierna, sarà presentata l’edizione 2014 dell’Osservatorio Agroenergia, che metterà a confronto la sostenibilità economica, ambientale e agronomica delle diverse filiere agroenergetiche. Lo studio è realizzato grazie al sostegno di Agriventure – Gruppo Intesa Sanpaolo e EnviTec Biogas. Nel primo pomeriggio è in programma il convegno sulle prospettive di sviluppo dei biocarburanti, in cui avrà particolare rilievo la versatilità dell’arundo donax, una delle colture più promettenti per l’utilizzo agroenergetico. La tecnologia della gassificazione chiuderà la giornata, proponendo modelli virtuosi ed efficienti, tracciandone un bilancio che guarda al futuro.

Il 14 febbraio è il giorno delle Assise del biogas- Dal biogas al biometano, che ogni anno propone temi d’avanguardia, offrendo spunti di dibattito, riflessione e proposte per il futuro del biogas.  A tutte le novità tecnologiche in tema di piccoli impianti per il settore zootecnico e per le diverse realtà agricole, quest’anno si affiancheranno gli sviluppi dal biogas al biometano. Il convegno sarà aperto dal Consorzio Italiano Bio-Gas con un intervento sull’elettricità e l’efficienza energetica, saranno proposte diverse tecnologie per la produzione di biometano; il Consorzio Ecogas approfondirà gli aspetti normativi del biometano. Il programma continuerà con la conferenza Mondo biometano, con la presenza di Federmetano e di Agroenergia per delineare le opportunità di questo combustibile per autotrazione, lo stato dell’arte del settore e gli aspetti e procedure per l’immissione in rete.

Al termine del convegno si aprirà la tavola rotonda dal titolo Biogas e Biometano sul territorio, a cui sono invitati gestori e conduttori di impianti di biogas, imprenditori locali della distribuzione del metano, istituzioni provinciali e regionali e costruttori di impianti, con il proposito di approfondire insieme le possibilità che il nuovo decreto sul biometano apre per progetti sul territorio, basati su impianti nuovi o su modifiche di impianti già esistenti.

L’appuntamento è a Tortona (AL), presso l’Hotel Il Carrettino, dalle ore 9:30.

Articoli correlati