Input your search keywords and press Enter.

Mobilità sostenibile: bici per gli studenti nei progetti della Regione Puglia

Saranno realizzate nuove piste ciclabili, aree attrezzate all’interno degli atenei pugliesi per il parcheggio e vaucher per l’acquisto di bici da parte di studenti universitari. Saranno promossi, inoltre, i percorsi casa-scuola per gli alunni che intendono recarsi a scuole utilizzando il veicolo a due ruote. Sono i progetti sul territorio della Regione Puglia contenuti in un bando che sarà pubblicato prossimamente e che prevede varie misure. I finanziamenti complessivi messi a disposizione dal Governo regionale ammontano a 20 mln.; la popolazione che ne potrà usufruire , è stato calcolato, ammonta a 60 mila studenti.

utilizzo della bicicletta nelle città

utilizzo della bicicletta nelle città

In questo modo la Regione Puglia vuole continuare ad investire in mobilità sostenibile e ciclabile con una politica strutturata che da un lato potenzi il sistema infrastrutturale e dall’altro offra a target di cittadini più sensibili, come pendolari e studenti, un parco mezzi adeguato allo sviluppo delle due ruote previsto nei centri urbani.

L'assessore Guglielmo Minervini

«Guardiamo – ha spiegato Guglielmo Minervini, assessore alla Mobilità della Regione Puglia – il bicchiere mezzo pieno. Le posizioni guadagnate dai capoluoghi di provincia pugliesi dimostrano un trend positivo che configura la capacità di miglioramento da parte delle nostre città e non ci schiaccia nell’immagine stereotipata di città del sud peggiori di quelle del nord. Ci sono ancora molte criticità ma gli indicatori si basano su fenomeni molto articolati. Negli spazi urbani alcune aree sono inerti al cambiamento; ad esempio è difficile “recuperare” in pochi anni rispetto ad alcuni fattori come verde pubblico e mobilità urbana, in quanto ci sono vincoli urbanistici e incrostazioni negli stili di vita: per questo occorrono scelte coraggiose».

Un esempio virtuoso, in tal senso, è rappresentato dalla città di Bari che si distingue per essere stata la prima città del sud ad aver adottato il bike sharing (15 sono le postazioni e 160 i mezzi attualmente a disposizione dei baresi) che adesso sarà seguita da Foggia, e l’impegno della regione andrà in sostegno di queste scelte.

una stazione bike sharing, stazioni di sosta dove poter lasciare le bici in tutta comodità

«Questi dati – ha spiegato Minervini – ci dicono che bisogna mettere in campo politiche di mobilità urbana e mettere insieme non solo infrastrutture, per esempio piste ciclabili, ma anche servizi ed una potente azione sulla mentalità e cultura delle persone per produrre il cambiamento. La modernizzazione del trasporto pubblico pugliese – ha continuato Minervini – passa per il potenziamento dell’infrastruttura ciclistica all’interno dei centri urbani, perchè la bicicletta diventi un veicolo ordinario, in particolare per gli studenti. I risultati sono visibili quando si realizzano politiche integrate di sostenibilità e vivibilità urbana. Risultati buoni sono stati raggiunti da Lecce, Taranto, Brindisi e soprattutto Bari, dove negli ultimi anni si è registrato uno sforzo più integrato ed organico per il miglioramento della qualità del trasporto sostenibile».

pista ciclabile in via Unità d'Italia a Bari

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *