Migliorare l’ambiente depurando le acque

È l’obiettivo della start up TETI AQE con il brevetto OBLYSIS, che riduce i fanghi da smaltire e riduce i consumi di energia

È un nuovo modo di gestire la depurazione delle acque reflue civili e industriali, in quanto permette di produrre meno fanghi e quindi si riduce il problema dello smaltimento.

L’idea nasce da una start up del GRUPPO RIVERSO, leader nel campo della gestione dei rifiuti speciali, nata nel 2019, la TETI AQE, che ha acquisito la licenza per l’Italia del brevetto OBLYSIS.

OBLYSIS è un trattamento biologico innovativo che offre molti vantaggi rispetto alle tecnologie convenzionali nella depurazione delle acque reflue, sia dal punto di vista tecnico, sia economico, sia ambientale.

La tecnologia aerobica a fango granulare OBLYSIS, ideata, testata e brevettata in Italia, non comporta interventi strutturali ed è in grado di aumentare prestazioni e potenzialità degli impianti esistenti, nella piena osservanza dei parametri di Legge.

La tecnologia OBLYSIS permette un processo a flusso continuo ed è caratterizzata da una maggiore semplicità costruttiva. Di facile applicabilità a impianti esistenti, richiede minore necessità di controlli e automazioni di processo e non implica interventi sulle strutture, modifiche sui circuiti idraulici e nelle apparecchiature elettromeccaniche.

Inoltre, consente di ottenere un sistema depurativo più stabile, più efficiente, con un’economia del consumo energetico in alcuni casi superiore al 50% e la produzione di fanghi di supero sensibilmente inferiore rispetto ai processi tradizionali a fanghi attivi.

Dal punto di vista dell’impatto ambientale, la tecnologia OBLYSIS è un’ottima soluzione per preservare l’ecosistema. I depuratori infatti consumano una notevole quantità di energia elettrica, per cui diminuendo di oltre il 50% il consumo, si riduce sensibilmente anche l’emissione di CO? nell’ambiente. Inoltre con OBLYSIS diminuisce notevolmente la produzione di fanghi di supero e questo risolve a monte anche un altro grande e annoso problema, quello del loro smaltimento.

TETI AQE sarà presente alla 24^ edizione di Ecomondo a Rimini dal 3 al 6 novembre 2020 – Padiglione D2/22 – per presentare la tecnologia OBLYSIS e i risultati già ottenuti nelle installazioni effettuate nell’ultimo anno.

Articoli correlati