Meeting degli ecomusei pugliesi

Le associazioni ecomuseali pugliesi si sono incontrate a Monopoli, in occasione di un meeting patrocinato dalla Regione Puglia.

Gli ecomusei riuniscono realtà territoriali accomunate da radici storico-culturali. In apertura di convegno sono intervenuti il consigliere regionale e presidente della V Commissione Ambiente Donato Pentassuglia, fautore della Legge Regionale 15/2011 che regolamenta gli ecomusei e l’avv. Silvia Pellegrini, dirigente del Servizio Beni Culturali della Regione Puglia: entrambi hanno espresso la volontà della Regione di puntare sulle risorse culturali, nonostante la progressiva rarefazione dei fondi comunitari.

Durante la seconda parte dei lavori, si è discusso della necessità e delle modalità di far rete tra gli ecomusei pugliesi. Tra i relatori, Giuseppe Petruzzo, direttore della Rete Ecomuseale della Lombardia e componente del comitato tecnico-scientifico dell’associazione ecomuseale della Valle d’Itria: egli ha portato la testimonianza dell’Ecomuseo di Adda di Leonardo (del quale è direttore) e di possibili strategie e metodologie gestionali che favoriscano e puntino all’autosufficienza. Francesco Baratti, referente per il SESA- Sistema Ecomuseale Salentino ha ribadito l’importanza per gli ecomusei pugliesi di fare rete, organizzando dei seminari formativi settoriali con esperti internazionali: un modo per trovare nuova spinta progettuale in un periodo di grandi difficoltà anche economiche.

Nel pomeriggio è infine intervenuto l’assessore regionale per la Qualità del Territorio Angela Barbanente, che ha confermato il sostegno della Regione Puglia nei confronti degli ecomusei. Ha dunque apprezzato la proposta di istituire la Giornata degli ecomusei pugliesi, avanzata dall’associazione ecomuseale della Valle d’Itria, nell’ambito di un contenitore di attività ed esperienze a ritmo ecomuseale dal titolo E-BEAT. L’associazione intende così rendere fattivi i buoni propositi cooperativi, con concorsi, laboratori e giornate formative e di approfondimento-studio sull’ecomuseo a livello nazionale ed internazionale.

Articoli correlati