Input your search keywords and press Enter.

Mediterre 2012, cantiere euromediterraneo della sostenibilità

Anche quest’anno Bari ospita Mediterre, manifestazione dedicata ad autorità nazionali e locali, enti di gestione, istituzioni scientifiche, imprese e associazioni che operano nella tutela delle risorse naturali e nella promozione dello sviluppo sostenibile; siamo giunti ormai alla 7° edizione, che, si svolgerà dal 31 gennaio al 4 febbraio 2012 tra la Fiera del Levante e altri luoghi significativi della città.

Mediterre, organizzata dall’Assessorato alla qualità dell’Ambiente della Regione Puglia in collaborazione con la Federazione Italiana dei Parchi e delle Riserve Naturali, vuole consolidare in Puglia uno spazio d’incontro e di confronto, per la conoscenza, l’approfondimento e la diffusione di temi che riguardano la conservazione e la valorizzazione delle aree protette e la tutela dell’ambiente (clima, acqua, energia, saranno le parole d’ordine dell’evento); ma si punta anche allo sviluppo sostenibile, quale modello da perseguire anche attraverso la valorizzazione e la fruizione dei beni naturali, ambientali e culturali delle diverse aree del Mediterraneo e il confronto tra le diverse realtà territoriali. Sono infatti passati 20 anni dalla prima conferenza mondiale dei capi di stato sull’ambiente tenutasi a Rio de Janeiro: l’evento barese sarà anche l’occasione per riflettere e garantire un rinnovato impegno politico per lo sviluppo sostenibile, per valutare i progressi verso gli obiettivi di sostenibilità concordati a livello regionale, nazionale ed europeo e affrontare le nuove ed emergenti sfide ambientali in previsione del prossimo Summit della Terra che si terrà a Rio nel mese di giugno 2012.

La formula della manifestazione – si svolge ogni due anni – ha sempre registrato un notevole successo in termini d’interesse e partecipazione di pubblico, addetti ai lavori, autorità e istituzioni locali, nazionali ed internazionali, accademici ed esperti del settore. Quest’anno gli organizzatori hanno sperimentato un’anticipazione della manifestazione vera e propria e hanno organizzato Aspettando Mediterre in collaborazione con gli Enti dei due parchi nazionali presenti in Puglia, il Parco dell’Alta Murgia e il Parco del Gargano.  Aspettando Mediterre, coordinato in collaborazione con la Federparchi, ha visto svolgersi per tutto gennaio molteplici iniziative culturali itineranti nei numerosi Comuni afferenti ai parchi nazionali. L’obiettivo principale è stato quello di generare attesa e attenzione con riferimento all’evento-Mediterre, attraverso un amalgama di iniziative orientate a sperimentare modelli di governance delle aree protette basati sui principi della gestione sostenibile integrata e valorizzazione dei prodotti tipici.

Ingresso monumentale della Fera del Levante che anche quest'anno ospiterà Medterre alla settima edizione

Mediterre 2012 sarà anticipata da un importante evento di rilievo internazionale. Dal 29 al 30 gennaio nella città di Bari si svolgerà la terza Sessione Plenaria di ARLEM– Assemblea euromediterranea degli enti locali e regionali organizzata dal Comitato delle Regioni presso il Parlamento Europeo. In quest’occasione sarà approvato il documento in tema di “desertificazione e cambiamento climatico nel Mediterraneo”. L’incontro si svolgerà presso Università degli Studi di Bari Aldo Moro, Centro polifunzionale per gli studenti in piazza Cesare Battisti a Bari dalle 9:00 alle 17:00.

Durante Mediterre 2012, pensato dagli organizzatori come un “cantiere euromediterraneo della sostenibilità”, verrà dato grande rilievo al confronto delle esperienze e le buone pratiche nella gestione del territorio e dell’ambiente. Sono previsti oltre trenta tra convegni tecnico-scientifici, eventi culturali e specifici seminari, tutti organizzati per favorire nuove relazioni tra istituzioni, gestori e operatori del settore.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *