Input your search keywords and press Enter.

Matera, città dall’ innovazione sociale

E’ stato presentato dai componenti dell’associazione Matera 2019 il progetto per una Capitale Europea della Cultura con un programma d’innovazione sociale. I punti salienti sono l’adozione del regolamento per la gestione condivisa di beni comuni, la costituzione di un forum delle associazioni e dei produttori culturali e la condivisione di un codice etico accettato da istituzioni, enti, imprese ed associazioni per la trasparenza, la sostenibilità e l’eticità in vista di Matera 2019.matera2019

La progettualità è stata condivisa con l’amministrazione comunale della città lucana. L’incontro, infatti, è stato aperto dall’assessore all’Innovazione e Pianificazione strategica, Giovanni Schiuma, che ha spiegato di «voler avviare un programma di innovazione sociale attraverso le tre iniziative nate dalla proposta dell’associazione Matera 2019. L’intento è costruire un cambiamento all’insegna della sussidiarietà e del coinvolgimento attivo dei cittadini. I tre pilastri fondamentali consentiranno – ha proseguito – il modo in cui cittadini e l’amministrazione comunale possono interagire. Abbiamo fatto nostra questa proposta per costruire insieme un processo di trasformazione attraverso infrastrutture tangibili e intangibili. Il Forum delle associazioni consentirà di comprendere anche come questo organismo si organizzerà».30Il Presidente dell’associazione, Francesco Salvatore, è entrato nel merito del percorso dicendo che «si tratta di un processo che ripercorre quello che abbiamo già svolto per la designazione di Matera a Capitale europea della cultura nel 2019. Già il 12 marzo scorso, durante un convegno che abbiamo svolto, s’incominciò ad affrontare questi temi. Il percorso è consequenziale a ciò che avvenuto per la designazione di Matera a Capitale europea della Cultura. Si tratta di un percorso aggiuntivo con l’amministrazione comunale per la definizione di regole nella gestione della città nell’ambito di ciò che Matera attualmente sta vivendo».

Una delibera di giunta, in tal senso, ha sancito questa collaborazione volontaria e gratuita da parte dell’associazione Matera 2019. I primi obiettivi saranno la convocazione entro la fine di luglio di un tavolo interistituzionale, lo svolgimento a settembre di un incontro pubblico, in cui saranno presentati il tavolo interistituzionale, le regole ed il percorso che sarà costituito. Si terrà entro la fine dell’anno un’ulteriore giornata pubblica di lavoro con il primo convegno sulla redazione del codice etico di gestione della pubblica amministrazione che si unirà alla fase costituente del Forum delle associazioni e dei produttori culturali.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *