Input your search keywords and press Enter.

Martedì al cinema, per riflettere sulla salvaguardia dell’ambiente naturale

Due anteprime cinematografiche in programma martedì 20 novembre affronteranno la spinosa questione delle conseguenze patite dall’ambiente naturale a causa dell’antropizzazione umana, fornendo elementi di dibattito con esperti della materia.

Sarà presentato al cinema Farnese Persol di Roma Fango, un film in cui il regista Emanuele Piccardo racconta la tragedia dell’alluvione delle Cinque Terre, prima attraverso le riprese amatoriali dei turisti spaventati dalla furia dell’acqua; poi, in un ipotetico day after, passeranno le immagini di Vernazza, illuminata dal sole ma sepolta da centinaia di metri cubi di fango, che lentamente, grazie ai volontari, tenta di ritornare alla normalità. Il film aprirà una tavola rotonda sulle emergenze del territorio italiano, moderata da Giorgio Santilli de Il Sole24Ore.

Behind the label, il docufilm di Cecilia Mastrantonio e Sebastiano Tecchio, accompagnerà lo spettatore in India per capire cosa si nasconde dietro la diffusione di piante geneticamente modificate nella coltivazione del cotone che miliardi di uomini e di donne in ogni parte del mondo utilizzano per un’infinita varietà di necessità quotidiane: l’uso di colture Ogm in India colpisce i già precari equilibri ambientali, che sono la base della sopravvivenza di milioni di persone. I suoli agricoli si impoveriscono fino alla sterilità, si moltiplicano nuovi parassiti, non contrastati dalle sementi Ogm e animali domestici muoiono inspiegabilmente dopo aver pascolato tra i residui del cotone geneticamente modificato. Il documentario sarà proiettato all’Università Cà Foscari di Venezia; a seguire, si aprirà il confronto tra i registi del film e Marcello Buiatti, genetista presso l’Università di Firenze.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *