Marina di Pescoluse, vacanze autunnale alle Maldive di Puglia

Per chi vuole godersi una vacanza slow, l’autunno è la stagione ideale. Vi aspetta Marina di Pescoluse, le Maldive di Puglia

L’Autunno in Puglia è ancora tempo di bagni e di turismo dolce. La stagione offre ancora splendidi panorami e temperature piacevoli. E’ il periodo giusto per godere ancora di una vacanza a Marina di Pescoluse, nel basso Salento.

LEGGI ANCHE: Ostuni, quando Flaubert passò da lì

Marina di Pescoluse: mare limpido, sabbia finissima

vacanza a Marina di Perscoluse
Marina di Pescoluse – Tramonto sul mare

Certo, i mesi più belli per vivere Marina di Pescoluse, che ormai tutti conoscono come le Maldive di Puglia, sono quelli più caldi, dell’estate. Giugno, luglio, agosto e settembre. La sabbia è caldissima, il mare limpido. Sabbia finissima color ocra chiaro, simile alla sabbia delle spiagge tunisine di Bizert. Spiagge che si affacciano, diametralmente opposte, nel Mediterraneo occidentale, verso l’Africa del Nord, lo stretto di Gibilterra, la Spagna.

LEGGI ANCHE: Laterza e il Borgo antico a strapiombo sulla gravina

E’ una sabbia che fa immaginare paesaggi desertici, assolati, ma qui, in Puglia, c’è in più il mare limpido turchino e la presenza chiassosa, festosa e felice dell’uomo che, con la sua presenza, rende tutto vivo. L’allegria estiva della vacanza a Marina di Pescoluse si percepisce dagli ombrelloni costruiti con rami di palme essiccate al sole e paglia di canne che nascono a ridosso delle dune sul fronte del mare; dalle strutture balneari bianche e accoglienti, dalla musica diffusa e dal vociare continuo che dal mattino sino al tramonto crea l’ambiente sulla spiaggia delle Maldive di Puglia.

Turismo in autunno, nuovi paesaggi

Tra le acque calde, basse e limpidissime d’estate, quando l’affluenza è massima, ma soprattutto in autunno, lungo il litorale sabbioso, nel mare affiorano isolotti sparsi, molto evidenti nelle ore di bassa marea. Con una buona dose di bracciate, a nuoto, o passeggiate con l’acqua sino alle ginocchia, possono essere raggiunti senza difficoltà.

Sulla terraferma, invece le dune disegnano una linea morbida e continua, su cui la vegetazione bassa e rada di cespugli di gigli bianchi e macchie di arbusti di mirto riempiono l’aria di un profumo che si fonde con quello salmastro del mare.

LEGGI ANCHE: Una mattina d’estate a Torre Guaceto

Magica Marina di Pescoluse

Per queste caratteristiche, non solo d’estate ma anche in autunno, in inverno e in primavera, il lunghissimo litorale sabbioso di Marina di Pescoluse, le Maldive di Puglia, è uno dei luoghi più belli della costa Jonica, ideale per una vacanza che riconcilia col mondo. Quel punto geografico, racconta la tradizione popolare, è il luogo vero in cui l’Adriatico e lo Jonio si incontrano e si mescolano creando un’acqua marina di un colore azzurro turchino unico a cui si aggiunge il vento caldo e secco. Questo particolare effetto si ha perché il litorale è protetto dalle colline ricche di campagne coltivate ad uva e ulivi, dai venti che provengono da nord, ed è rivolto verso ovest dove, ogni giorno dell’anno, si possono vedere i più bei tramonti del sole di Puglia nel mare.

Vista così la Marina di Pescoluse è un’oasi di luce, colori, clima, vento sempre caldo che, nelle sere e nelle notti di Puglia offre scenari di costellazioni in ogni stagione; un planetario visibile ad occhio nudo, nelle notti senza luna ed emozionanti notti di luna piena quando si specchia nel mare blu/nero del Mediterraneo.

I segreti del mare

Il mare, qui, costituisce un ambiente naturale “dominante”, rispetto alla terraferma, ed è la parte relativamente più interessante insieme al cielo e alla terra: infatti è abitato da una popolazione tanto eterogenea e non visibile ai più che, non appena si avventurano nella “conoscenza” di esso, restano incantati per le bellezze naturali che conserva e custodisce nelle sue acque calme e calde di Puglia. Infatti passeggiando lungo il lunghissimo litorale sabbioso di mare calmissimo, e non solo nelle mattine d’estate ma anche in queste giornate ancora piacevoli, nelle acque basse si possono notare ad occhio nudo microrganismi quasi invisibili.

vacanza a Marina di Pescoluse
Marina di Pescoluse è il regno del mare in tutte le sue varietà e sfumature di colore

E’ il mondo dell’idrosfera, cioè della superficie occupata dal mare sul pianeta Terra, che unisce fisicamente e mentalmente tutti i mari esistenti, dai poli all’equatore, comunicanti tra loro; forse la vera strada del mondo. Il mare di Marina di Pescoluse è un immenso ambiente liquido, azzurro, abitato da una popolazione “fluttuante”, che vive nella massa acquea, in tutto il suo spessore, che vaga in balia delle correnti, con gli animali nuotatori a tutte le profondità, costituendo, in uno, un complesso sistema vivente presente in tutti i mari, compreso i mari Pugliesi.

Natura in primo piano nella vacanza a Marina di Pescoluse

Mari, l’Adriatico e lo Jonio, che, avendo due caratteristiche diverse, si contattano e si mescolano per formare il Mediterraneo occidentale aperto a mezzogiorno verso il mare d’Africa, in cui vivono specie rare, anche di provenienza tropicale che, nell’ambiente naturale delle spiagge lunghissime e gli arenili hanno trovato un luogo idoneo per la loro vita. Tutti aspetti che hanno dato modo di insediarsi, secondo delle loro esigenze naturali, a comunità vistose come le praterie di Posidonia, l’alga a foglie lunghe d’un verde brillante, visibile sui fondi sabbiosi delle scogliere sommerse ricoperti da sabbioni conchigliferi.

(le foto sono di Domenico Tangaro)

Articoli correlati