Input your search keywords and press Enter.

Mare senza barriere, un tuffo nel medioevo e al Museo di biologia

Il mare, un bene di tutti. Vieste ospita la dodicesima edizione di Mare senza Barriere 2011, una vera festa a sostegno delle disabilità. La manifestazione, organizzata dall’Adventure Club di Foggia e dalla Lega Navale di Vieste, vede infatti, a partire da sabato 25 giugno, la partecipazione di numerose associazioni ed organizzazioni di assistenza unitesi per articolare due intense giornate ricche d’iniziative: dalle ore 15 (nella prima giornata) arriveranno a Vieste disabili e relativi accompagnatori che il giorno dopo affronteranno la traversata su quaranta imbarcazioni (tra barche e gommoni) verso il mare aperto, per fare poi rotta in direzione Pugnochiuso. Coinvolti circa sessanta bambini e giovani disabili, protagonisti assoluti di una manifestazione nata nel totale rispetto dell’ambiente. La premiazione dei partecipanti sarà effettuata sempre domenica alle ore 17. Saranno inoltre consegnati il premio intitolato a Valter Ciuffreda, socio dell’Adventure Club Foggia scomparso prematuramente, e il premio Ad Aspra” istituito dalla Lega Navale nel 2007 (info 349.29.26.316; sito web: www.adventureclub.it).

IL chiostro della chiesa di San Domenico a Putignano

A partecipazione gratuita anche la visita dell’accampamento e mercatino medioevale che si terrà da venerdì a sabato all’interno del suggestivo orto della chiesa di San Domenico a Putignano (visualizza locandina). Un’ interessante quanto originale idea organizzata in una suggestiva cornice, rigorosamente in costume, arricchita da un banchetto tipico, spettacoli circensi e d’artisti di strada, giochi e divertimenti a tema come tiro alla fune, tiro con l’arco e prove di combattimento. Clou dell’evento sarà il corteo storico con l’arrivo del Balì, il principe medioevale. Curato il tutto dall’associazione storico-culturale “Porta Barsento”. E se si ha voglia di cogliere un’occasione irripetibile per visitare magari ancora una volta le Grotte di Castellana, proprio questo fine settimana andrà in scena Hell in the cave, uno spettacolo che unisce i celebri versi della Divina Commedia a proiezioni multimediali, coreografie aeree e incursioni di incredibili personaggi tra le rocce del noto complesso carsico pugliese. Si tratta di un connubio straordinario in cui il confine tra spettatori e attori si confonde nell’atmosfera fosca di questo capolavoro. In particolare la Grave, la caverna d’accesso alle Grotte di Castellana, diventa quinta naturale dove si aggirano demoni e dannati tra giochi di luci incredibili. L’evento darà il suo contributo alla raccolta fondi dell’AISLA Onlus – Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica in occasione della Giornata Mondiale sulla SLA (info 329.66.34.808; Piazzale Anelli).

Ed infine ecco un’altra proposta eco- viaggio: dedicata al mondo marino e agli ambienti umidi salentini. Paludi salse, saline e garighe a Porto Cesareo con la visita al Museo di Biologia Marina in via Vespucci; ingresso gratuito, aperto dal martedì alla domenica (ore 10/12; oppure 17,30/ 21,30; info 0833 56.95.02). In più l’associazione Agrintour previde nel suo itinerario non solo un’uscita in mare con motobarca e visita dell’Isola dei Conigli,ma nel pomeriggio il trasferimento ad una spiaggia attrezzata di Sant’Isidoro dove si potrà consumare la colazione a sacco, prendere il sole, fare il bagno. Prenotazione obbligatoria (info 080.50.25.799).

(Fonte: Portale ufficiale del turismo della Regione Puglia – www.viaggiareinpuglia.it).

Veduta dell'Isola dei Conigli a Porto Cesareo

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *