Mare, natura, yoga ed escursioni: ricco Eco – weekend per chiudere febbraio

Gravina di Laterza

Le temperature gradevoli, la zona gialla e la voglia di libertà ma in sicurezza. Sono gli ingredienti che rendono speciale questo Ecoweekend, che torna ricco di appuntamenti, iniziative e gite all’aperto

Ecco un dettagliato programma di escursioni ed eventi in Puglia per l’ultimo fine settimana di febbraio. Ovviamente resta l’invito a evitare assembramenti, rispettare le regole di distanziamento sociale e contattare i promotori delle iniziative per conoscere le modalità di partecipazione agli eventi.

Per promuovere la propria attività e comunicare le iniziative per la rubrica Ecoweekend si può contattare la nostra redazione, inviando una mail a: redazione@ambienteambienti.it o fulviodigiuseppe@gmail.com

Dalla lama al mare

Puglia trekking, dalla lama al mare

Un viaggio attraverso la costa. un lento trekking dal potente sapore della ripresa per connetterci di nuovo con i nostri luoghi dell’anima, fin dove lo sguardo può spaziare.  E’ quello che propone Puglia Trekking – Escursionismo, che sabato 27 febbraio va “In viaggio verso le dune, dalla lama al mare”. Un trekking di 8 km con base a Ostuni,  per conoscere la zona di costa tra la piana degli uliveti sino al mare, dove le acque hanno creato un suggestivo scrigno di biodiversità della lama dando origine a un ecosistema magnifico, quello delle dune costiere. Info pugliatrekking.com

Green energy trek

Domenica 28 febbraio, invece, appuntamento con il Green energy trek, a Cisternino. “Alcuni luoghi – spiegano i promotori dell’escursione – non sono semplici luoghi, non sono solo composti di terra, roccia e alberi, ma veri e propri catalizzatori energetici. Si dice che attraverso alcune zone del nostro pianeta confluisca una rete invisibile di ‘linee energetiche’ e dove queste si incontrano si creano grandi scambi di energia positiva. Tra il nostro corpo, fatto di acqua e questi luoghi, a volte si crea una sorta di risonanza energetica e camminare tra magnifiche alture, panorami e boschi sui colli di Cisternino non può che farci bene”. Info pugliatrekking.com

Worldview: Antropologia dell’eco Visione

Un progetto di ricerca e una mostra d’arte contemporanea, che testimonia con un approccio esperienziale e artistico, l’interferenza che l’attività umana ha prodotto sui cicli naturali del Pianeta. Una riflessione sull’impatto della nostra specie sulla Terra, più che mai attuale nel momento di una pandemia globale e che mette fortemente in discussione l’equilibrio instabile tra uomo e natura. Organizzata da Primo Piano LivinGallery/Progetti & Servizi per l’Arte Contemporanea, con la cura di Dores e Rose Sacquegna, nella Fondazione Palmieri di Lecce dal 26 febbraio al 18 marzo appuntamento con la mostra “Worldview: Antropologia dell’eco-visione”.

L’evento ha una mission che unisce il lavoro di artisti, curatori, ricercatori, attivisti per educare attraverso l’arte allo sviluppo sostenibile riducendo il consumo di materiale plastico, per proporre processi virtuosi di cambiamento dei comportamenti e degli stili di vita. Dal lunedì al venerdì: 16-20 (Mattina: 11-13 solo su appuntamento, ingresso libero, info. 3493720659).

I tesori di Locorotondo

Sabato 27 febbraio 2021 si va alla scoperta dei tesori di Locorotondo Passeggiata dal centro storico alla campagna di Locorotondo per scoprire in modo lento la Valle d’Itria più autentica, tra cummerse e chiese semisconosciute Partendo dalla villa comunale e percorrendo viuzze e tratturi, ci si immergerà nella campagna della Valle d’Itria, punteggiata da trulli fiabeschi, fino a raggiungere Contrada Serra, da cui si gode di un paesaggio mozzafiato. Si conosceranno gli usi, le tradizioni e il saper fare della popolazione locale, visitando orti e frutteti curati con fierezza e dedizione dai contadini. Una volta ritornati nel centro urbano, si risalirà la scalinata San Michele Arcangelo e di via dei Templari, tra i terrazzamenti a vigna e rose. Infine si visiterà la splendida, seppur poco nota, chiesetta seicentesca di San Nicola.  Info 328 6474719

Il risveglio della natura

In occasione dell’ultima attività proposta dall’associazione Murgia Enjoy, i partecipanti hanno potuto osservare un timido risveglio della natura che preannuncia l’arrivo della primavera e la presenza di nuove gemme, nuovi fiori e colori sempre più vivi che abbelliscono il territorio.

Domenica 28 febbraio l’associazione proporrà un’attività di conoscenza del territorio che, in linea con le finalità associative, consentirà anche la conoscenza di altri amanti dell’ambiente e del territorio oltre che una salutare e moderata attività fisica. Il percorso dell’attività escursionistico-culturale, come sempre, sarà adeguato alle capacità dei partecipanti lasciando la possibilità a tutti di prendere parte all’evento.

L’incontro dei partecipanti, ai quali sarà distribuito gratuitamente materiale informativo del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, è previsto sul piazzale del Convento di Cassano alle ore 9:00 di domenica 28 febbraio. Info www.murgiaenjoy.it

Ciclo-trekking tra gli ulivi monumentali

Come ogni sabato e domenica, tradizionale appuntamento con un ciclo-trekking a Monopoli nel cuore della piana “olivetata” di Puglia, dove i grandi verdi patriarchi hanno fatto la storia di un popolo dedito alla terra e al mare. Saranno i monumentali olivi della campagna di Monopoli a indicare “la giusta via” tra antiche edicole Mariane, muretti a secco e Masserie fortificate. Tra queste si visita Masseria Conghia, nell’omonima contrada, pedalando poi fino a Masseria Mammella, altro gioiello incastonato alle pendici della Murgia.

Di ritorno, si visita un luogo dove più di duemila specie diverse di piante, provenienti da ogni parte del mondo, convivono in perfetta armonia. Si rimirano, s’intrecciano e fioriscono insieme. E’ il Giardino Botanico “Lama degli Ulivi”, ubicato all’interno dell’azienda Vivaistica Capitanio Stefano. Info  3470081412

Alla scoperta del Gargano

Tornano gli appuntamenti di Gargano NaTour.

Sabato 27 febbraio natura a tutto tondo per questo trekking vista mare che sale dalla piana di Mattinata fino al Monte Saraceno.
Ad accogliere il gruppo, durante la salita, le prime orchidee dell’anno che fanno capolino lungo il sentiero immerso nella macchia mediterranea. Sulla sommità del monte si visiterà la necropoli daunia, testimonianza di antichi popoli venuti dal mare.

Domenica 28, invece, trekking all’Abbazia di Monte Sacro. Attraverso un sentiero che sale nella lecceta fino a 800 metri di quota, fra i colori dell’inverno, si raggiunge uno dei luoghi più suggestivi del Gargano, Monte Sacro.
Ci si addentra nell’affascinante e imponente abbazia medievale immersa nel bosco, testimone di tempi e leggende lontane, nate quando questo luogo era tanto importante da avere possedimenti fino alla Lucania.
Info: garganonatour.it

Yoga e meditazione

Yoga e meditazione

Yoga e meditazione nel bosco, mini trekking, lettura di poesie sulla natura e degustazione di tisane bio. Sono gli ingredienti dell’appuntamento promosso da I viaggi di Liz per domenica 28 febbraio. Ci si incontra alle 9.30 nei pressi del Bosco Scoparella di Ruvo di Puglia.

Questo il programma. Mini trekking di 2 km nel Bosco alla scoperta della flora e della fauna circostante, che condurrà ai piedi di una quercia secolare a ridosso del leggendario Jazzo del Demonio. Grazie al prezioso supporto di Marlene Labalestra, istruttrice certificata di Yoga ci si posiziona nei pressi del maestoso ed energico albero per scoprire e praticare Hatha Yoga e meditazione. Quindi momento di incontro e di ascolto finale dove verranno serviti differenti tipi di tisane accompagnate dalla lettura di poesie. Info  www.iviaggidiliz.it

Le gravine di Laterza

Un’escursione lungo la gravina più profonda d’Europa, un vero Gran Canyon tutto made in Italy. Appuntamento per domenica: condotti da una guida esperta si cammina lungo il ciglio della gravina di Laterza, un Canyon mozzafiato di origine carsica le cui scoscese pareti verticali superano i 230 metri d’altezza, per scoprire grotte, vegetazione, fauna selvatica e tante piccole curiosità di un habitat unico.

Classificata dalla regione Puglia come sito di interesse comunitario le gravine fanno parte del Parco naturale regionale Terra delle Gravine, istituito nel 2005 per tutelarne il patrimonio paesaggistico e faunistico. Lungo le pareti rocciose sono presenti numerose grotte nelle quali trovano riparo numerose specie di uccelli, spesso endemici, come il falco grillaio, il falco pellegrino, il capovaccaio e otto specie diverse di pipistrelli. Ricca è anche la fauna terrestre con la presenza delle simpatiche faine. Info  3459174010

Articoli correlati