Input your search keywords and press Enter.

Ecomuseo? Prova con la Mappa di comunità

Ogni venerdì ci si incontra a Taranto per realizzare la Mappa di comunità, conoscere il territorio e dar vita all’ Ecomuseo. WWF e associazioni insieme nel progetto

Al primo appuntamento, complice la bella domenica dal clima primaverile, hanno risposto oltre settanta persone, ed è iniziato così il percorso condiviso con la comunità tarantina per la realizzazione della mappa di comunità attorno al secondo seno del mar Piccolo, utile per completare l’ Ecomuseo, che vedrà protagonista la riserva WWF Palude La vela. Un percorso fatto di condivisione di esperienze e conoscenze, oltre che di un lavoro collettivo attraverso i laboratori tematici, organizzati dall’associazione X-scape nella suggestiva cornice di Palazzo Ulmo, nel cuore della città vecchia.

mappa-comunita_2

La Mappa di comunità prevede laboratori, passeggiate a tema e workshop per conoscere il territorio in vista della realizzazione dell’ Ecomuseo

Si tratta della Community Mapping school, una vera e propria comunità nata con chi ha aderito e condiviso il progetto. Ogni laboratorio è dedicato alla conoscenza del territorio attraverso diverse metodologie come l’osservazione naturalistica, la fotografia del paesaggio, la ricerca antropologica e la comunicazione visiva. L’appuntamento fisso è ogni venerdì per costruire, assieme ai percorsi sul campo, la mappa di comunità, con linee guida legate a una sorta di motto: impara facendo. Il progetto della mappa di comunità dell’Ecomuseo Palude La Vela e mar Piccolo vede quindi la partecipazione dell’associazione X-scape, assieme ai volontari del WWF Taranto, che hanno accompagnano i visitatori lungo i percorsi scelti sulle sponde del mare interno alla città, nelle uscite domenicali, dove i partecipanti sono invitati a condividere ricordi, conoscenze e impressioni. Percorsi che aiuteranno a riconoscere paesaggi, momenti della propria vita, immagini, suoni ed elementi, che andranno a comporre la mappa di comunità all’interno dell’ ecomuseo progettato per questo suggestivo angolo naturale alle porte di Taranto, tra corsi d’acqua dolce, mare, paludi, pinete e la presenza di uccelli migratori e stanziali.

L’iniziativa è sostenuta da Fondazione per il Sud. Il prossimo workshop sarà dedicato alla fotografia, con una lezione aperta alle 15.30, dal tema “Fotografare i luoghi”. A condurre l’incontro sarà Michele Cera, del laboratorio Fotografia di architettura e paesaggio. «Insieme a lui – spiegano gli organizzatori – cercheremo un nuovo approccio per restituire immagini inedite del mar Piccolo e dell’oasi Wwf Palude la Vela». Tutte le informazioni riguardanti il progetto, sul come partecipare ai laboratori del venerdì o alle escursioni della domenica sono disponibili nella pagina Facebook della Mappa di comunità della Palude la vela e sul sito web del WWF Taranto.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *