Made in Italy, la radio da leggere

“Il giornalismo: dalla passione personale al servizio pubblico”. È il tema conduttore con il quale Antonio Curci ha presentato, a un folto e variegato pubblico e alle istituzioni, la nascita di Made in Italy Notizie, a Bari. È l’ultimo network in ordine di tempo che fa la sua apparizione sulla scena dell’informazione del capoluogo pugliese, «che lavora per un forte Made in Puglia», come ha detto nel corso del suo intervento di apertura, il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, nell’aula consiliare del Comune. «Il nostro giornale – ha dichiarato il vicedirettore Antonio Curci – nasce per essere uno strumento multimediale che abbraccia radio FM e streaming, quotidiano on-line e, in futuro, la web tv».

Editore e direttore è Antonio Laterza, che si è proposto come partner di comunicazione alle Istituzioni pugliesi per promuovere la nostra regione all’estero.

A salutare e ringraziare ospiti e relatori convenuti – oltre a Nichi Vendola, il presidente della Provincia Francesco Schittulli e il Sindaco di Bari Michele Emiliano – , l’onorevole Lucio Marengo, vicedirettore del quotidiano on-line, decano dell’informazione televisiva locale – “Highlander”lo ha chiamato Emiliano – entusiasta di lavorare con tanti giovani a un giornale che ben presto diventerà una Web Tv.

Ha chiuso la serata Lucia Schinzano, consigliere nazionale della Federazione Nazionale  della Stampa e direttore del web magazine Ambient&Ambienti con il quale Made in Italy Notizie ha stretto una joint venture.

Articoli correlati