Input your search keywords and press Enter.

L’Uomo Vitruviano che si scioglie

Il celebre disegno dell’Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci è stato riprodotto, in versione gigante, sui ghiacci del mare Artico. Una distesa gelata, a ottocento chilometri dal Polo Nord, che oggi è però in via di scioglimento. Per questo si è mobilitata Greenpeace, chiedendo all’artista John Quigley di creare un enorme Uomo Vitruviano “in via di scioglimento”. L’opera è grande come quattro piscine olimpioniche, ed è stata realizzata per mostrare come il cambiamento climatico stia causando il rapido scioglimento della calotta glaciale. Quigley è stato assistito dai volontari dell’equipaggio della Artic Sunrise, che hanno impiegato le fasce di rame comunemente usate per la produzione dei pannelli solari per tracciare l’opera. Tutti i materiali impiegati sono stati rimossi, appena completata e fotografata l’opera, e saranno riutilizzati a fini ambientali. L’inziativa desidera così mostrare «come la nostra dipendenza dalle fonti di energia fossili stia ribaltando gli equilibri della relazione tra uomo e natura», fanno sapere dall’associazione ambientalista. Il lavoro artistico di Quigley segna l’inizio di una spedizione della durata di un mese della Artic Sunrise, per supportare la misurazione dello spessore dei ghiacci, condotta da un gruppo di ricerca della Cambridge University.

Print Friendly, PDF & Email