Lungomare di Palese, “L’Ancora” verrà abbattuto

Il ristorante l'Ancora a Palese nei tempi del suo splendore (foto Trip Advisor)

 La Giunta  comunale approva il progetto definitivo di demolizione dell’ex ristorante. Abbattimento entro fine mese

 

Cala il sipario sul glorioso ristorante “L’Ancora” a Palese. La giunta comunale ha infatti approvato ieri il progetto definitivo – esecutivo relativo all’intervento di demolizione della struttura sul lungomare di Palese in via Tenente Nicola Massaro 2. Il costo dell’operazione è pari a 250mila euro e rientra in un accordo quadro per la manutenzione di lidi e spiagge per un importo complessivo di 1.600mila euro.

Si tratta di un intervento definito in accordo con il Municipio V e particolarmente atteso dal territorio in quanto, dopo il terzo incendio nel 2020, l’edificio dell’ex Ancora è oggi ridotto a un rudere. La procedura di demolizione è il frutto di un lungo confronto che ha interessato tutti gli enti coinvolti e che ha ricevuto le autorizzazioni necessarie.

Galasso: “Demolizione entro fine maggio”

L’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso è ottimista: «La nostra previsione è di poter ottenere tutte le autorizzazioni necessarie, e di emettere tutte le ordinanze relative alla regolamentazione del traffico, entro l’inizio della prossima settimana. Stimiamo che i lavori possano iniziare entro fine mese, una volta completate le interlocuzioni in corso con la Capitaneria di Porto necessarie ad ottenere l’autorizzazione all’interdizione dello specchio d’acqua antistante durante le fasi di demolizione. Per lo stesso motivo, a tutela della pubblica sicurezza, si sta valutando di vietare anche il passaggio di persone sul molo di Palese, nonché il transito veicolare nei tratti di viabilità prospicienti la struttura». Tutte le operazioni di demolizione verranno accompagnate da getti d’acqua per ridimensionare il sollevarsi delle polveri e ridurre al minimo i disagi ai cittadini e, dopo la pausa del weekend a partire dal venerdì, dovrebbero concludersi in circa due settimane.

LEGGI ANCHE: Bari, nuovi lavori pubblici a Catino e Palese

“L’Ancora” abbandonata da tutti

Purtroppo sui ruderi dell’Ancora non sorgerà più una struttura simile. Infatti il Comune aveva aperto la strada della concessione per il ristorante, ma nessuno ha voluto prenderlo in carico. Non solo. Dal Municipio V erano giunte in più occasioni numerose segnalazioni che chiedevano di intervenire su quel sito per questioni di sicurezza.  «Oggi quindi abbiamo individuato una strada differente e, dopo un lungo percorso burocratico nell’ambito della conferenza di servizi indetta per definire gli interventi da realizzare, siamo finalmente giunti all’approvazione del progetto esecutivo che ci consentirà di demolire quella struttura e restituire a breve ai baresi quel tratto del lungomare di Palese ai cittadini, che come gli altri tratti della costa e le altre strutture a mare, in passato ha rappresentato un presidio di economia di socialità per il quartiere e per la città», spiega l’assessora allo Sviluppo Economico Carla Palone.

«Un vero rammarico – sono parole del presidente del Municipio V Vincenzo Brandi – doversi arrendere all’abbattimento di un luogo a cui tutti siamo stati affezionati ma la tutela della sicurezza di tutti oggi è la nostra priorità».

Articoli correlati