Input your search keywords and press Enter.

L’orienteering nelle foreste certificate PEFC

L’orienteering è uno sport che fa dei boschi un ambiente di gara ideale. Gli atleti devono effettuare un percorso predefinito, caratterizzato da punti di controllo con l’unico aiuto di una bussola e di una cartina topografica a scala ridotta.

La pratica dell’orienteering sarà ancora più sostenibile ed amica dell’ambiente. F.I.S.O. (Federazione Italiana Sport Orientamento) siglerà un accordo con PEFC, l’ente che certifica le foreste gestite in maniera responsabile. L’intesa sarà siglata venerdì 30 agosto, presso il Centro Servizi per le Foreste e le Attività della Montagna della Regione Friuli Venezia Giulia (CESFAM) di Paluzza (UD). La scelta della location non è casuale: il CESFAM ospita il primo Centro federale dedicato all’orienteering; il Friuli Venezia Giulia è tra i soci fondatori di PEFC Italia.

In base al protocollo con il PEFC Italia, la F.I.S.O. attuerà una politica di acquisti verdi di prodotti sostenibili e certificati (carta e altri prodotti derivanti dal legno). La collaborazione prevede infine l’organizzazione di punti informativi in occasione dei campionati mondiali di orienteering previsti dal 5 al 13 luglio 2014 in Trentino e Veneto.

Come primo segno concreto dell’accordo, venerdì 30 sarà inaugurato l’impianto fisso di orienteering all’interno della foresta di Pramosio, territorio di proprietà regionale gestito secondo gli standard del PEFC.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *