Locorotondo (BA), forestali contro abusivismo edilizio

Il personale del Corpo Forestale dello Stato di Alberobello (BA) ha accertato a Locorotondo l’esecuzione di opere abusive su un fondo rustico, a confine con il bosco.

I lavori riguardavano lo sbancamento di roccia viva, con relativa frantumazione al fine di produrre materiale stabilizzato (breccia), l’eliminazione di un antico muretto a secco di confine e l’apertura di una cava, con conseguente estrazione di terreno vegetale. Il tutto in assenza di autorizzazione paesaggistica e in completa violazione alla normativa urbanistica.

Le opere hanno interessato una superficie di circa 7.000 metri quadri.

Il proprietario del terreno ed il personale impegnato ad eseguire i lavori sono stati denunciati. Il sito è stato posto sotto sequestro, unitamente ai mezzi meccanici utilizzati per l’attività illecita.

Si mantiene serrato il controllo del Corpo Forestale dello Stato su un fenomeno, quello dell’abusivismo edilizio, che determina profonde e permanenti alterazioni degli assetti geomorfologici e idrogeologici del territorio, danneggiandolo definitivamente.

Articoli correlati