Input your search keywords and press Enter.

L’Ilva ottiene l’Aia

Si chiude il procedimento per il rilascio dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (Aia), da parte del ministero dell’Ambiente, per lo stabilimento Ilva di Taranto. A renderlo noto è la Regione Puglia: «Si tratta – spiega l’assessore alla Qualità dell’Ambiente, Lorenzo Nicastro – di un passaggio di valenza storica per il territorio tarantino e per la Puglia tutta. Siamo convinti – aggiunge – che si apre oggi una fase nuova e molto importante nei rapporti tra la città e lo stabilimento». Non dello stesso avviso le associazioni ambientaliste. «É uno schiaffo alla citta»: così Angelo Bonelli, presidente dei Verdi, commenta la concessione dell’Aia allo stabilimento siderurgico e intanto annuncia un immediato ricorso del suo partito al Tar. Critiche arrivano anche da Legambiente mentre il raggruppamento di associazioni tarantine Altamarea contesta che l’Aia non contenga «le prescrizioni obbligatorie per cui abbiamo inviato centinaia di pagine di osservazioni tecnicamente molto puntuali» e ricorda i dati Arpa sul benzo(a)pirene, che confermano «l’allarme su questo pericoloso cancerogeno».

Print Friendly, PDF & Email