L’Eurosky Tower all’Expo Italia Real Estate

Si chiama “Eurosky Tower” il primo grattacielo residenziale di Roma realizzato dalla società Parsitalia, dotato dell’impianto di raccolta dei rifiuti con tecnologia Automatic Waste System (AWS). L’edificio, progettato dall’architetto Franco Purini, è stato insignito del prestigioso riconoscimento “Real Estate Award – Smart Green Building” per l’impiego d’innovazioni tecnologiche e soluzioni ecocompatibili.

L’impianto è il primo caso in Italia di applicazione per un edificio residenziale. Il sistema prevede la gestione dei rifiuti urbani della torre Eurosky in modo totalmente automatizzato, dallo scarico dei rifiuti “al piano” sino allo stoccaggio nella centrale di raccolta. Ha un’estensione di circa 96 metri d’altezza e 70 metri di larghezza, serve 200 unità abitative su 28 piani, attraverso l’istallazione di 168 portelli di carico (6 in ogni piano) per la differenziazione dei rifiuti. Una volta depositati nei portelli attraverso il principio del trasporto pneumatico, i rifiuti corrono lungo una rete di tubazioni sotterranee fino alla centrale di raccolta dove sono compattati in attesa di essere prelevati dall’automezzo di raccolta. L’intero processo è controllato da sistemi elettronici che ne regolano le operazioni.

Le caratteristiche e l’innovazione dell’impianto di raccolta dei rifiuti saranno illustrate da Alberto Beretta, amministratore delegato della società Oppent, durante l’evento “Eurosky Tower: innovazione e tecnologia nel primo grattacielo residenziale di Roma” che si oggi, 6 giugno, alle ore 12.00 ad presso lo stand Parsitalia dell’Expo Italia Real Estate (EIRE) a Fiera Milano.

Articoli correlati