Input your search keywords and press Enter.

L’esercito di “Fare Verde” ripulisce San Menaio:«Spiagge inquinate tutto l’anno»

Armati di guanti, rastrelli e sciarpa hanno raccolto e censito i rifiuti presenti sui litorali delle spiagge di Puglia. Sono i volontari di “Fare Verde Puglia”, questa mattina in azione sulla spiaggia di San Menaio, che porta i segni della grave alluvione che lo scorso settembre ha messo in ginocchio il Gargano.

Quella di “Fare Verde Puglia” non è una pulizia strumentale, per preparare il litorale all’arrivo dei bagnanti. Al contrario, vuole ricordare che il mare e le spiagge non esistono solo durante la stagione estiva, ma subiscono l’inquinamento dell’uomo per dodici mesi l’anno. «Fare Verde – spiegano i volantari –  ha l’obiettivo di riportare al centro dell’attenzione la necessità di ridurre i rifiuti e riciclarli il più possibile. Le discariche devono essere considerate per quello che sono: l’ultima soluzione possibile per i rifiuti che non si riescono a eliminare o riciclare. Nuovi inceneritori, in un ciclo virtuoso dei rifiuti, sarebbero inutili». Oltre a ripulire questi tratti di spiaggia, l’esercito di “Fare Verde” stilerà – al termine della campagna “Mare D’inverno” – una classifica dei rifiuti più frequenti, rinvenuti e raccolti sui bagnasciuga per individuare quali siano le cause e le fonti di inquinamento e degrado del litorale. Inoltre, particolare attenzione sarà data alla verifica della presenza o meno dell’erosione delle coste che sta flagellando l’intero litorale nazionale.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *