Input your search keywords and press Enter.

Legambiente rende noti i Comuni Bicicloni, Otranto tra i vincitori del titolo

«Le due ruote si stanno prendendo la loro rivincita sul traffico anche se in Puglia c’è ancora molto da pedalare». Così Francesco Tarantini, presidente Legambiente Puglia, ha sintetizzato i risultati dell’indagine svolta nell’ambito della prima edizione di Comuni bicicloni. L’iniziativa, organizzata con il contributo dell’assessorato alle Infrastrutture e alla Mobilità della Regione Puglia in collaborazione con Anci Puglia, è stata presentata ieri presso la sede regionale di Legambiente (foto).

L’associazione ecologista ha inviato un cicloquestionario a 258 Comuni pugliesi; di questi, hanno fornito una risposta solo 74. L’indagine ha preso in considerazione quattro macroaree relative a criteri di mobilità sostenibile: infrastrutture; politiche sulla mobilità sostenibile (e dunque l’eventuale collaborazione con un Mobility Manager); risposta dei cittadini alla nuove politiche di mobilità; ricezione turistica ed associativa. Nel commentare i risultati, Tarantini ha rilevato il seguente scenario: «Sul fronte delle infrastrutture si raggiunge la sufficienza, mentre in merito alle politiche poste in essere dalle amministrazioni per promuovere la mobilità sostenibile la situazione è deficitaria. È buona invece la presenza di ciclofficine e di associazioni impegnate sul tema della mobilità di contro alla carenza di strutture turistiche che favoriscono la ciclabilità. Incompleti, invece, i dati forniti dai Comuni sul modal split, ossia l’analisi sulla ripartizione modale degli spostamenti in città suddivisi tra pedoni, ciclisti, trasporto pubblico, moto e auto».

Lo studio è stato finalizzato alla premiazione di quattro comuni che si sono rivelati tra i più virtuosi: tra questi il Comune di Otranto. Il sindaco della cittadina salentina Luciano Cariddi, intervenuto alla conferenza stampa dell’evento, ha espresso la propria soddisfazione: «Ci fa piacere essere stati riconosciuti nell’ambito del premio Comuni Bicicloni tra i territori attenti alla mobilità sostenibile. In particolare ci gratifica il fatto che la nostra città venga premiata per alcune iniziative portate avanti in questi anni relative alla destinazione di alcune aree ad isole pedonali, Zone a traffico limitato, aree a parcheggio satelliti al centro urbano, bike sharing cittadino. Come per le altre attestazioni avute in questi anni – conclude Cariddi – riceviamo questo riconoscimento quale stimolo a continuare su questa strada per rendere sempre più vivibile la nostra città».

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *