Input your search keywords and press Enter.

Legambiente: “Dall’Arpa Puglia battute stucchevoli e di cattivo gusto”

«Siamo esterrefatti dalle parole utilizzate da Arpa Puglia per commentare i risultati del monitoraggio di Goletta Verde. Il lavoro infaticabile della nostra associazione a tutela del mare e dei cittadini, con la nostra storica campagna estiva partita ormai 26 anni fa, merita massimo rispetto, non battute di scherno assolutamente fuori luogo». Questo il commento di Stefano Ciafani, responsabile scientifico nazionale di Legambiente, dopo il comunicato diffuso dall’Agenzia Regionale Protezione Ambiente pugliese in cui si contestavano le modalità adottate nel corso dei campionamenti e delle analisi chimiche (per saperne di più leggere l’articolo di Ambiente&Ambienti Mare di Puglia come stai?). «A parte il paragone di dubbio gusto – sottolinea Ciafani –  approfittiamo per ricordare all’Arpa Puglia che l’obiettivo del nostro monitoraggio da qualche anno a questa parte è quello di recuperare ad un buon stato di salute anche aree marine ormai date per perse dalle istituzioni, proprio come le foci dei fiumi inquinate spesso dai Comuni dell’entroterra che non depurano i loro scarichi fognari. I risultati istituzionali sulle spiagge balneabili che possono vantare la Puglia e il resto dell’Italia oggi, sono figli anche dell’infaticabile e rigoroso lavoro fatto da Goletta Verde, a partire dagli anni ’80, quando, alcune delle allora Usl, non facevano neanche le analisi previste dalla legge. Con l’aggiornamento del nostro programma scientifico di monitoraggio, avviato 3 anni fa, vogliamo recuperare anche “quei malati psichiatrici” che non ci rassegniamo di lasciare al loro destino».

Print Friendly, PDF & Email