L’Ecoweekend si anima con Giornate dell’archeologia, musica e Festambiente Puglia

L'area archeologica di Egnazia

E’ un Ecoweekend ricco di iniziative “istituzionali”, a cominciare dall’appuntamento con le Giornate Europee dell’archeologia. Prende il via anche Festambiente Puglia e non mancano eventi legati alle escursioni e gite fuoriporta.

Il patrimonio archeologico in bella mostra. Frammenti che ruotano attorno alle radici di una storia dal valore inestimabile, incontrano i giorni nostri, trovando la massima espressione nelle Giornate Europee dell’Archeologia (GEA). Venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 giugno alcuni luoghi della cultura afferenti alla Direzione Regionale Musei della Puglia offriranno al pubblico esperienze inedite di visita.

Gli interni del Museo di Altamura

Con l’obiettivo di celebrare le vestigia di un affascinante passato, Musei, Castelli e Parchi Archeologici hanno previsto un interessante cartellone di eventi. Nel Museo Nazionale Archeologico di Altamura a partire da venerdì 17 dalle 8.30 alle 13.30 (ultimo ingresso 12.45), sarà visitabile l’esposizione di alcuni reperti mai stati fruibili prima d’ora, e specificatamente alcuni vasi a figure nere della collezione Loiudice e una bacheca monetiere che espone 52 stateri di argento che coprono un lasso cronologico di oltre centocinquant’anni con una concentrazione maggiore intorno alla metà del IV secolo a.C.

Presso il Museo archeologico nazionale “Giuseppe Andreassi” e Parco archeologico di Egnazia, sabato 18 giugno, dalle 17.00 alle 19.30 (Ultimo ingresso 18.30), dopo i saluti e una breve introduzione del Direttore del Museo e del Parco, saranno presentati i risultati dell’ultima campagna di scavo 2021 condotta dall’ Università degli Studi di Bari a cura del Direttore della Missione di Scavo e dell’équipe degli archeologi che hanno preso parte alle attività. Seguirà una visita guidata alle nuove aree di scavo. Per l’occasione il Parco sarà aperto anche in orario pomeridiano.

Nel Parco Archeologico di Monte Sannace, domenica 19 giugno 2022 dalle 18.00 alle 21.00 (ultimo ingresso alle 20.00), dopo i saluti e una breve introduzione del Direttore del Museo e del Parco, verrà presentato il volume “Monte Sannace. Lavori in corso” e con esso i risultati dell’ultima campagna di scavo 2021 condotta dall’Università degli Studi di Bari e dalla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici a cura dei Direttori delle Missioni di Scavo e dell’équipe degli archeologi che hanno preso parte alle attività. Seguirà, alle ore 19.00, una visita guidata alle nuove aree di scavo. Per l’occasione il Parco sarà aperto anche in orario pomeridiano.

Festa della musica

Non è l’unico appuntamento nei musei pugliesi, che ospita una simbiosi di suoni e arte. Sotto lo slogan Recovery Sound, nell’intento di accompagnare il rilancio del settore culturale e creativo in particolare musicale dopo il buio della pandemia, martedì 21 giugno torna la Festa della Musica. E da sabato 18 a martedì 21 giugno, un moltiplicarsi di eventi di qualità caratterizzeranno i percorsi di visita in alcuni luoghi della cultura afferenti alla Direzione Regionale Musei Puglia, tra slanci di professionisti nostrani e performance di musicisti da ogni dove.

Tra gli appuntamenti del weekend, sabato 18 giugno (con apertura straordinaria del sito dalle 20.30 alle 22.30), presso la Galleria Nazionale Della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna” di Bitonto l’evento musicale Bossa Nova in Galleria allieterà il pubblico serale. In collaborazione con l’associazione culturale Cenacolo dei Poeti la Galleria Nazionale della Puglia propone un’esibizione di musica dal vivo a tema bossa nova, rievocando sonorità sudamericane e celebrando così l’ufficiale avvio della stagione estiva. Gli artisti che si esibiranno sono Aldo Di Caterino al flauto e Nicolò Fanelli alla chitarra, un duo che collabora da più di 10 anni portando avanti un repertorio di musica italiana con declinazioni jazzistiche, di musica classica e world music. L’esibizione si effettuerà nell’atmosfera particolarmente suggestiva del cortile della Galleria (a meno di avverse condizioni meteorologiche).

Festambiente Puglia

Nel fine settimana parte anche la prima edizione di Festambiente Puglia, l’ecofestival delle questioni pugliesi e della qualità culturale e ambientale dei territori regionali. Ed è Nardò, in provincia di Lecce, ad inaugurare il Festival, il 17, 18 e il 19 giugno, con eventi legati alla scoperta del territorio e alla cura dell’ambiente insieme alla comunità, e poi con incontri, la prima tavola rotonda sul turismo sostenibile, mostre e gli spettacoli di punta affidati al talento di grandi artisti.
Primo appuntamento con Festambiente Puglia

Questa prima edizione pone l’accento sull’importanza dei Parchi e delle Aree protette. La tappa di Nardò si aprirà con un’anteprima il 17 giugno alle 11 con una visita guidata alla scoperta dell’impianto di Fitodepurazione di Melendugno, insieme ad Acquedotto Pugliese. Nel pomeriggio, alle 18.30 nella Masseria Torrenova, prenderà il via la camminata eco-sostenibile alla scoperta della Palude del Capitano.

Tra gli appuntamenti del 18 giugno, alle 18, nella Masseria Torrenova, si apriranno le mostre fotografiche “Emozioni sommerse”, presentata da AMP a cura di Gianluca Romano; “Abusi e riusi” a cura del Gal/Flag Terra D’Arneo sul tema delle marine litter e sugli squilibri ambientali causati dall’inquinamento in mare, con le foto di Gianluca Romano; “Primavera della Legalità”, a cura del Circolo Leverano della Terra d’Arneo. Dalle 19 alle 20.30 prenderà il via la tavola rotonda sul tema “Turismo sostenibile”. Al termine della tavola rotonda verrà assegnato il premio Ambiente e Legalità Puglia, l’edizione regionale del premio giunto alla sua XVII edizione a livello nazionale, dato a chi si è distinto nella difesa dell’ambiente e della legalità. Il premio della prima tappa andrà al sindaco di Lecce Carlo Salvemini.
Alle 20.30 spazio alla grande musica con Roberta Paladini & Stefano Caputo e il loro spettacolo “E Ntisi Li Ranocchiule Cantare” – Canti di acqua, di terra e di lavoro, che apriranno la scena alla voce jazz, soul e R&B di Kelly Joyce
Il 19 giugno alle 10.30 si apre il laboratorio di apicultura nella Masseria Torrenova con “La Terra per i Piccoli ETS”, nella baia di Porto Selvaggio, i bambini incontrano il fantastico mondo delle api con momenti di aggregazione e di divertimento con giochi e mascotte. Alle 19.30 Giacomo Talignani presenterà il suo ultimo libro “Come balene in bottiglia”. Alle 21 risate assicurate con il duo Boccasile e Maretti tra gag, cavalli di battaglia del loro repertorio e tanta improvvisazione. Alle 22 chiuderanno la due giorni salentina i Lycosa e la loro pizzica

Lezione di apicoltura sulla Murgia

L’associazione Murgia Enjoy, grazie alla generosa condivisione di informazioni ed esperienze pluridecennali del socio Nicola Pillera e al successo delle precedenti iniziative sul tema, intende proporre una lezione di apicoltura sulla Murgia. La lezione è destinata a chi è desideroso di conoscere l’instancabile lavoro delle api e le difficoltà di chi intende avvicinarsi alla produzione di quel miele che, a volte, è solo invasettato o miscelato (blending) sulla Murgia. L’incontro dei partecipanti è previsto a Cassano delle Murge alle ore 18:00 di sabato 18 giugno.  Ulteriori informazioni su www.murgiaenjoy.it

Osservazioni astronomiche

Per gli appuntamenti del Planetario di Bari, anche questa settimana si ritorna ad osservare direttamente il cielo stellato ed esplorare la natura del meraviglioso Parco di Lama Balice. Sabato 18 ed in replica domenica 19 Giugno dalle ore 19:00 alle ore 22:30, a Villa Framarino, nel Parco Naturale di Lama Balice per un appuntamento dedicato all’osservazione astronomica e alla scoperta della flora e della fauna della lama. Condotti dalle guide del WWF si esplora al crepuscolo l’incantevole paesaggio del Parco, per poi spostarsi sul terrazzo della villa per imparare a riconoscere a occhio nudo le costellazioni e osservare al telescopio la Luna, galassie, nebulose, ammassi di stelle e tanto altro. Info bariplanetario@gmail.com per ricevere informazioni 3934356956

La Murgia dei trulli

La Masseria Murgia Albanese

Il paesaggio della Murgia dei Trulli. Trasformazione e sostenibilità ambientale tra passato e futuro. Si festeggia la fine di questa seconda fase del festival Esseri urbani – dopo quella partecipativa dei Think Tank – con una due giorni che vuole essere un omaggio al territorio nocese, aprendo un focus su quegli esempi di architettura sostenibile e inclusiva che sono le masserie disseminate nell’agro della città.

Sabato, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti, Panificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bari, si terrà presso il Chiostro delle Clarisse (ore 17) un evento formativo con crediti riconosciuti ai professionisti sul tema “Il paesaggio della Murgia dei Trulli. Trasformazione e sostenibilità ambientale tra passato e futuro”. Alle 20 sottoscrizione del Protocollo d’intesa tra Ordine Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bari e U Jùse APS. Domenica 19 giugno, invece, esperienza sul campo con visite guidate in quel gioiello di architettura e storia nell’agro di Noci che è Masseria Murgia Albanese (Info www.murgiaalbanese.com)

La città e l’eremita

Sabato 18 (ore 20) a Polignano appuntamento con “Walking dalla città allo scoglio, la città e l’eremita “. Partendo dal paese arroccato sulla scogliera passando per cappelle e conventi, si arriva a contemplare le collezioni open air della fondazione Pino Pascali. Attraverso una antica strada rurale, si cammina ammirando il tramonto rosa della Puglia, parlando di storie antiche e mitologiche, il tutto godendo di uno scorcio unico su Polignano e la sua isola.
Punto d’incontro: Piazza Trinità c/o largo antistante la chiesa della trinità. Info 3403394708.

La via delle fate

Sabato 18 giugno in compagnia di Leggere Coccole si passeggia al tramonto nei boschi di Quasano (Toritto) alla ricerca delle fate. Letture animate esplorazioni, condivisioni per sperimentare un nuovo modo di vivere la natura anche con i bambini. Info 3204481666

Articoli correlati