L’Ecomuseo di Palese e Santo Spirito allarga il proprio patrimonio

Il progetto ecomuseale di Palese e S. Spirito (BA) comincia a radicarsi nel territorio: dopo la riunione programmatica di qualche giorno fa a Villa Messeni, il Commissario della Prima Circoscrizione di Bari Luca Scandale ha convocato per il prossimo 18 gennaio le Consulte Laboratorio Urbanistico Partecipato e “Sport e Culture”.

L’esperienza dell’Ecomuseo di Palese e S. Spirito è un processo partecipato per la valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale di territori su cui si rilevano antiche antropizzazioni ma recenti urbanizzazioni. I cittadini coinvolti in questo progetto, guidati dall’architetto Eugenio Lombardi, intendono ora includere nel patrimonio ecomuseale territori storicamente collegati ai due rioni costieri, quali il quartiere S. Paolo, Modugno, Bitonto e Giovinazzo. Il progetto dell’Ecomuseo del Nord Barese è certamente ambizioso, spiega Lombardi, ma oltremodo giusto e necessario per affrontare le questioni ambientali non previste dall’agenda politica.

Le novità tecnico-programmatiche delle’Ecomuseo del Nord Barese saranno documentate nella nuova pagina Facebook dell’Ecomuseo Urbano.

Articoli correlati