Lecce: Tavola rotonda su Paesaggio, Turismo e Ambiente

C’è contraddizione tra le attuali politiche e le scelte per la valorizzazione del nostro turismo? Il nostro patrimonio culturale, paesaggistico e naturale è in pericolo?

Se ne parla sabato 2 marzo a Lecce nella tavola rotonda organizzata da Ambient&Ambienti e Federbalneari durante BTM 2019.

Lecce vetrina del turismo internazionale dal 28 febbraio al 2 marzo: è questo l’obiettivo della quinta edizione di BTM (l’acronimo sta per Business Tourism Management), l’evento organizzato nella città salentina da un gruppo di esperti per fare incontrare imprese, amministrazioni pubbliche e operatori del comparto turistico. La location non poteva essere più azzeccata, visti i numeri diffusi durante la BIT di Milano che segnalano Lecce come terza destinazione per arrivi in Puglia dopo Bari e Vieste nel 2018; BTM ha saputo d’altronde intercettare le esigenze di una domanda sempre più attenta e di un’offerta sempre più variegata, soprattutto in Puglia.

I numeri dell’edizione 2019 di BTM sono di tutto rispetto: 150 espositori tra cui strutture ricettive, ristoratori, portali online, una quarantina di buyers internazionali provenienti da 11 Paesi, 250 aziende partecipanti, una ventina tra influencer e blogger, un centinaio di eventi. Anche Ambient&Ambienti partecipa alla grande kermesse di questi giorni con una tavola rotonda.

 Lecce: “Paesaggio, Turismo e Ambiente: quale futuro?”: tavola rotonda organizzata da Ambient&Ambienti e Federbalneari

“Paesaggio, Turismo e Ambiente: quale futuro?”, è il titolo dell’incontro, organizzato in collaborazione con Federbalneari Italia e Federbalneari Salento. L’evento si terrà sabato 2 marzo al Castello Carlo V, sede dell’intera manifestazione (dalle ore 15.00, primo piano, sala B2B).

Molte le questioni che verranno affrontate durante la tavola rotonda: c’è contraddizione tra le attuali politiche e le scelte per la valorizzazione del nostro turismo? Il nostro patrimonio culturale, paesaggistico e naturale è in pericolo? Possiamo far nascere una nuova stagione? E ancora: La politica della tutela del paesaggio può consentire sviluppo? E la politica delle decisioni dall’alto può garantire la tutela dei territori e il bilancio sociale?

È sotto gli occhi di tutti, infatti, che attualmente c’è una grande frattura tra tutela del paesaggio ed esigenze di sviluppo economico. Gli aspetti normativi assumono grande risalto, se è vero che la giustizia amministrativa è chiamata in causa per dirimere i conflitti tra le pubbliche amministrazioni centrali e locali. Ma è anche vero che il diritto amministrativo e la cultura del paesaggio hanno tracciato percorsi a volte dubbi e la politica stenta a chiarire le proprie posizioni con univocità. L’incontro curato da Ambient&Ambienti e Federbalneari vuole proprio fare chiarezza su questi temi, e lo fa chiamando al confronto esponenti di mondo accademico, imprenditoria, politica, istituzioni.

LEGGI ANCHE: Strutture amovibili sulle spiagge: mantenimento o rimozione?

Tavola rotonda a Lecce: Paesaggio in evoluzione? Quale futuro per il turismo?

Durante la tavola rotonda “Paesaggio, Turismo e Ambiente: quale futuro?” vogliamo ragionare sulla necessità di sviluppare il turismo in armonia con il paesaggio, superando i conflitti in corso. Vogliamo anche avviare il confronto – e non solo a parole –  sull’evoluzione del paesaggio, dall’ambiente costiero all’entroterra, e lo faremo chiamando in causa lo stravolgimento del paesaggio pugliese dovuto alla cancellazione a causa della xylella, degli uliveti, punto di forza del patrimonio agricolo pugliese.

Parleremo con gli ospiti anche del rapporto con l’ambiente, che a volte è visto come ostacolo allo sviluppo: le nostre città ne soffrono, come anche la nostra campagna e le nostre aree naturali. E ne soffre la gente. Si discute sempre del complicato rapporto tra la sua tutela, il suo essere volano di sviluppo e il contrasto tra la crescita delle città, le politiche agricole, turistiche, industriali ed energetiche.

LEGGI ANCHE: Periferie geografiche e sociali

Tavola rotonda a Lecce: gli ospiti

A parlare di sostenibilità ambientale e rapporto con il paesaggio e lo sviluppo turistico, nell’incontro di sabato 2 marzo, ci saranno numerosi ospiti: Angela Barbanente, ordinario di Pianificazione Territoriale al Politecnico di Bari, il Presidente di Federalberghi Puglia, Francesco Caizzi, Loredana Capone, Assessore Regionale al Turismo, il consigliere regionale e paesaggista Cristian Casili, Mauro Della Valle, Vicepresidente Nazionale Federbalneari, Maria Piccarreta, Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio per Lecce, Brindisi e Taranto e Pier Luigi Portaluri, ordinario di Diritto Amministrativo presso UniSalento. A moderare il dibattito sarà la giornalista Lucia Schinzano, direttrice di Ambient&Ambienti.

Articoli correlati