Input your search keywords and press Enter.

Spiagge, più belle in Puglia e Basilicata

Due spiagge di Basilicata e Puglia sono le più belle d’Italia. Si tratta d’ I Vranne a Maratea, in provincia di Potenza, risultata la più bella del 2016, ed il tratto di costa di Le Pescoluse a Salve (Le). E’ il verdetto espresso dagli italiani che hanno partecipato al concorso “La più bella sei tu” lanciato sul web da Legambiente. Tali preferenze sono state incrociate con il parere di una giuria di esperti. In effetti, il luogo ha meritato la vittoria per il mare cristallino e la location affascinante che rendono la spiaggia un vero paradiso, frequentata soprattutto come punto di sosta dagli amanti del mare. Tra i più cliccati c’è anche il tratto pugliese. Le spiagge selezionate per il concorso sono state scelte dagli utenti che, per circa un mese, hanno espresso le loro preferenze sul sito dell’iniziativa e sulla pagina Facebook dedicata.

La spiaggia d'Ivonne a Maratea, in provincia di Potenza, vincitrice del concorso

La spiaggia d’Ivonne a Maratea, in provincia di Potenza, vincitrice del concorso

Intanto, è salpata da Genova lo scorso 18 giugno la storica imbarcazione SOS di Goletta Verde di Legambiente e sta effettuando il tour 2016 lungo tutta la Penisola sostando in Puglia dal 24 al 30 luglio con tappe a Castro, Bisceglie e Lesina. Anche questa estate le coste sono monitorate con i controlli a campione dei punti critici legati a problemi di depurazione effettuati dai laboratori mobili dell’associazione ambientalista per verificare lo stato di salute del mare a rischio. Sui campioni d’acqua prelevati sono svolte le analisi previste dalla legge. I risultati sono forniti in tempo reale. Il giro si concluderà il 15 agosto in Friuli Venezia Giulia. I cittadini ed i turisti possono segnalare situazioni anomale d’inquinamento delle acque, come per esempio tubi che scaricano direttamente in mare oppure chiazze sospette.

Ancora oggi, infatti, in Italia il 25% delle acque di fogna è scaricato in mare, nei laghi e nei fiumi senza essere l’opportuna depurazione. Per questo, il team di tecnici che accompagna la Goletta Verde per condurre il monitoraggio scientifico delle acque a caccia dei punti più critici raccoglie anche le segnalazioni dei cittadini per approfondire la denuncia e farla arrivare alle autorità competenti. Per segnalare il “mare sporco” ci si può collegare a www.legambiente.it/golettaverde o scrivere a sosgoletta@legambiente.it inviando una breve descrizione della situazione, l’indirizzo e le indicazioni utili per identificare il punto, le foto dello scarico o dell’area inquinata e un recapito telefonico.

Print Friendly, PDF & Email

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *