Input your search keywords and press Enter.

Le frontiere della politica ambientale pugliese: parola all’assessore Nicastro

Risanamento e bonifica delle aree contaminate dall’amianto e indagini conoscitive delle criticità ambientali presenti nella regione: la Regione Puglia ha deciso di investire in questi ambiti l’ingente gettito – circa 3 milioni di euro – proveniente dall’imposizione dell’ecotassa. Questi fondi saranno gestiti all’interno di un apposito Piano Regionale Amianto il cui obiettivo, puntualizza l’assessore pugliese all’Ambiente e Territorio Lorenzo Nicastro, è «poter stilare una lista di priorità per procedere alla messa in sicurezza dei siti e sostenere i cittadini che li abitano».

L’assessorato pugliese all’Ambiente lavora anche sul fronte dell’energia rinnovabile, in particolare sull’armonizzazione e cumulabilità tra tutte le sensibilità che intervengono nell’iter di VIA (Valutazione Impatto Ambientale). L’importanza di questa concertazione risiede nella necessità di operare strategie politiche tese a rendere marginale la produzione di energia da fossile verso cui, puntualizza Nicastro «abbiamo espresso e continuiamo a farlo, forti perplessità».

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *