Input your search keywords and press Enter.

Le considerazioni di Federpetroli Italia sull’embargo iraniano

La situazione petrolifera italiana diventerà più difficile per l’embargo iraniano. Lo ha prospettato il Presidente della FederPetroli Italia, Marsiglia, a margine della decisione presa dai 27 paesi dell’Unione Europea.

“L’Iran, oltre ad essere un importante fornitore non solo per il nostro paese – ha detto -, è un produttore di greggio di elevata qualità per la produzione di prodotti derivanti dalla raffinazione, usati in grandi quantità da alcune raffinerie italiane. Siamo preoccupati per la corsa alla diversificazione degli approvvigionamenti che ci sarà, non siamo il solo Paese che acquista greggio iraniano e, in questo momento, potrebbero essere privilegiati paesi con rapporti di cooperazione con la Repubblica Iraniana non a favore dell’embargo, mi riferisco ai Paesi asiatici, già importatori da qualche tempo, in larga misura del greggio iraniano. Saranno favoriti per forza di cose i mercati spot di prodotto, questo comporterà il calo dei margini su tutta l’industria del settore petrolifero”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *