Input your search keywords and press Enter.

Last Minute Market: quando lo spreco diventa risorsa

Torino in marcia contro lo spreco alimentare. Il sindaco del capoluogo piemontese, Piero Fassino, il fondatore del Last Minute Market Andrea Segrè e il presidente di Slow Food Piemonte e Valle d’Aosta Bruno Boveri hanno di recente siglato l’accordo per la realizzazione del progetto Last Minute Market a Torino e in Regione. Il protocollo punta alla riduzione degli sprechi alimentari e alla valorizzazione dei beni invenduti. Nato come progetto di ricerca, nel tempo Last Minute Market è diventato uno spin off accademico dell’Università di Bologna sviluppando un sistema per recuperare e donare tutti i beni – cibo, farmaci, libri, prodotti non alimentari – che restano invenduti ma sono ancora consumabili o utilizzabili. Recentemente ha presentato al Parlamento Europeo una dichiarazione congiunta europea contro lo spreco alimentare, sottoscritta dalla Città di Torino, che vuole sensibilizzare le istituzioni europee affinchè lo spreco alimentare venga ridotto del 50% entro il 2025.

Print Friendly, PDF & Email